Tom's Hardware Italia
IT Pro

Prototipi più facili con la modellazione 3D virtuale

Ansys rivoluziona la progettazione model-based combinando modelli e librerie Modelica con VHDL-AMS, software embedded e multifisica 3-D

Ansys e Modelon hanno stretto un accordo per rivoluzionare il processo di sviluppo di un prodotto, ridurre gli errori di integrazione in fase avanzata, i costi di sviluppo e accelerare il time to market.

In sostanza, spiega la società, la combinazione di strumenti e soluzioni di modellazione comportamentale dei sistemi Modelo, basati sul linguaggio di modellazione open standard Modelica, con la piattaforma di simulazione di sistema e la gamma di solutori multifisici 3-D di Ansys, consente agli utenti di analizzare i progetti dal sistema completo fino ai dettagli, includendo anche la generazione ed il testing del software di controllo.

Modellazione più facile e meno costosa con Ansys

E' un approccio multidisciplinare integrato che si propone di aiutare le aziende a realizzare progetti migliori, a ridurre la dipendenza da costosi prototipi fisici e ad eliminare i potenziali problemi di integrazione di sistema.    

La progettazione model-based, osserva Ansys, finora si è sempre concentrata su un unico linguaggio di modellazione dei sistemi. Ansys ha ampliato tale definizione per includere l’ingegneria elettronica, meccanica, fluidodinamica e il software embedded. L’azienda integrerà Modelica, uno standard ampiamente accettato e aperto per la modellazione del comportamento di sistemi meccanici, termici e termofluidodinamici, con le attuali tecnologie di modellazione IEEE-backed VHDL-AMS di Ansys per gli impianti elettrici, e la sua tecnologia SCADE per il software embedded.

L’implementazione di questa tecnica è oggetto dell’accordo firmato con Modelon, che fornisce ai clienti di Ansys accesso al compilatore nonché alle relative soluzioni Modelica di Modelon all’interno della linea di prodotti Ansys Simplorer.

Il linguaggio e le library basate su Modelica vengono utilizzati, ha spiegato Ansys,  in una vasta gamma di settori per la progettazione e l’ottimizzazione delle prestazioni dei sistemi multi-dominio per applicazioni quali sicurezza attiva, controllo motore, gestione termica, power transfer e controllo ambientale.

Oltre a disporre di un ambiente di simulazione dei sistemi multi-language, spiega Ansys, Simplorer può anche sostituire modelli comportamentali spesso utilizzati durante il concept design e l’avanprogetto con risultati multifisici 3-D dettagliati, in grado di offrire una visione macro delle prestazioni del sistema.