Manager

Rulex Analytics scelta dall’associazione medici diabetologi

Rulex Analytics, start-up di origini italiane operante nel settore machine learning e Big Data, ha partecipato al 13° Annual MIT Sloan CIO Symposium come una delle 10 finaliste dell’Innovation Showcase 2016, l’importante appuntamento internazionale, appena conclusosi presso il Massachusetts Institute of Technology, riferimento nel mondo dell’information technology, in cui le innovazioni più all’avanguardia vengono presentate a CIO e senior IT executives di aziende di primaria importanza.

Con sede a Boston, ma nata in Italia come spin-off del CNR di Genova, Rulex ha sviluppato una piattaforma software per la monetizzazione dei dati fondendo la facilità d’uso di strumenti di business intelligence con tecnologie di frontiera quali il cognitive machine learning.

Associazione diabetoogi Nicoletta Musacchio
Nicoletta Musacchio

Rulex, ha spiegato l'azienda, è in grado di ottenere, a partire dall’analisi di grandi volumi di dati, informazioni utili sui futuri scenari di business – ma anche di sanità e altri fenomeni complessi – che l’azienda fornisce a soggetti operanti in diversi settori.

Un’importante applicazione della piattaforma in sanità è ad esempio il progetto Diabetes Intelligence, che integra Rulex all’interno della soluzione tecnologica scelta dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD). 

In questo momento storico di grandi cambiamenti in Sanità, è necessario riscrivere il profilo della diabetologia assistenziale identificandone le competenze indispensabili. Per fare questo abbiamo mutuato in campo sanitario gli strumenti più avanzati della business intelligence e, con la collaborazione di Mix-x, la società che ci ha avvicinato a questi strumenti informatici ed è il nostro link verso Rulex Analytics, abbiamo dato vita a Diabetes Intelligence, una banca dati, in costante aggiornamento grazie al contributo dei nostri associati, che ci consentirà di misurare e valorizzare la performance del nostro lavoro al servizio dei pazienti. Il riconoscimento che la piattaforma ha avuto da un ente prestigioso quale il Massachusetts Institute of Technology ci dà un’importante conferma di aver scelto lo strumento giusto”, ha dichiarato Nicoletta Musacchio, Presidente dell'associazione AMD.