Manager

Samsung: la nuova scuola parte da Palermo

Parte da Palermo e, in particolare, dall'Istituto Comprensivo Statale "Padre Pino Puglisi" un progetto innovativo di smart education promosso da Samsung e basato su soluzioni di didattica digitale prodotte dalla casa coreana. L'Istituto Comprensivo Statale "Padre Pino Puglisi" nasce nel 2000 in seguito al sacrificio di Padre Pino Puglisi, parroco di Brancaccio presso la Chiesa di San Gaetano, e accoglie attualmente 18 classi di Scuola Secondaria di primo grado.

Il progetto si inserisce all'interno dell'iniziativa Samsung School, volta a favorire, attraverso la tecnologia e l'innovazione, un processo di digitalizzazione della scuola che consenta la creazione di un ambiente educativo sempre più coinvolgente e interattivo.

L'Istituto Comprensivo Statale "Padre Pino Puglisi"

L'attività che sarà svolta presso l'Istituto Padre Pino Puglisi prevede la formazione di una classe sperimentale che sarà dotata di 28 tablet Samsung Galaxy Note 10.1 e di una e-Board Samsung di ultima generazione (donati da Samsung all'Istituto) per predisporre un modello didattico basato sulla flessibilità dei nuovi mezzi di comunicazione e sulla capacità di interazione tra le soluzioni Samsung.

Gli insegnanti potranno condurre lezioni interattive avvalendosi dell'e-board Samsung predisposta per il collegamento a Internet e gli studenti, attraverso i loro tablet Galaxy Note, potranno condividere contenuti tra loro, nonché accedere al materiale didattico e alle informazioni condivise dalla scuola, a comunicazioni di servizio e a forum scolastici.

Samsung Galaxy Note 10.1

"In questo momento di crisi per il nostro Paese – ha commentato il vicepreside dell'istituto Domenico Buccheri – dove le istituzioni preposte non riescono più a dare risposte concrete alle necessità della Scuola, si sottolinea l'importanza significativa del contributo di Samsung Electronics Italia che concede ai ragazzi di Brancaccio, attraverso questo progetto, un'ulteriore possibilità di riscatto sociale e culturale".