Tom's Hardware Italia
Manager

Si torna a scuola e aumentano i rischi da social

Eset mette in guardia dalle inside legate al ritorno a scuola che comporta un utilizzo di Internet più esteso da parte degli studenti e propone alcune indicazioni per tutelare la navigazione e non solo

Si chiama "vamping" l'ultima tipologia di insidia da cui proteggersi che deriva dalla moda di restare svegli come vampiri fino a tarda notte per socializzare in rete tramite i social network. Un comportamento che diventa ancora più marcato in questa fase di ripresa dell'attività scolastica.

Una recente indagine del portale Skuola.net evidenzia come i più giovani, in particolare nella fascia d'età tra i 14 e i 17 anni, sono ormai costantemente connessi ai social e come il 30% degli intervistati ammette di aver deriso qualcuno postando e condividendo contenuti imbarazzanti su di lui/lei.

Per i genitori esistono alcune precauzioni per tutelare la navigazione dei figli.

Eset azienda fornitrice di software per la sicurezza digitale sottolinea l'importanza di mantenere un approccio costruttivo e di dialogo invitando sempre i ragazzi a connettersi con persone conosciute e di cui ci si fida.

Il buonsenso, ovviamente, sta alla base di tutto, ma sempre più spesso i pericoli si trovano anche in altre circostanza ed Eset evidenzia, per esempio, i rischi correlati al file sharing e all'utilizzo delle memorie di massa.

Infatti, sempre più spesso, gli studenti si affidano alle piattaforme di file sharing per cercare testi e materiali previsti dal programma didattico, incorrendo nella minaccia degli hacker pronti ad accedere ai pc attraverso file infetti.

I rischi provengono anche nei file sulle memorie di massa rimovibili, quali chiavette USB, CD, DVD frequentemente utilizzate dai ragazzi per condividere compiti e materiali didattici. È proprio da un file trasmesso al pc da una memoria di massa infetta, per esempio, che gli hacker possono avere accesso al computer per installare malware o reindirizzare il traffico Web.

L'azienda di software, per rispondere a queste esigenze, propone la suite ESET Smart Security che prevede l'integrazione tra scanner antivirus, firewall, antispam e sistema di controllo di accesso al Web.