Altre News

Trend Micro lancia la nuova campagna di sensibilizzazione per i più piccoli

Sono tanti i pericoli che navigano in rete, soprattutto per i più piccoli. Cyber Bullismo, fake news, condivisione di immagini o video non appropriati. In questo scenario, Trend Micro ha presentato “Conta fino a 3!”, la nuova campagna video di security awareness.

Dedicata ai minori e ai genitori come audience primarie, la campagna digitale ha l’obiettivo di mostrare quali sono le pratiche corrette di navigazione e di utilizzo del web da adottare, per utilizzare in maniera consapevole internet, i social media e, più in generale, i moderni dispositivi tecnologici.

“Conta fino a 3!” è una campagna che si articola in 5 video pillole realizzate come animazione da noti graphic novelist. I protagonisti sono due bambini, Alice e Tommy, che mentre utilizzano un dispositivo tecnologico nelle varie attività del proprio quotidiano, si trovano davanti a un bivio che potrebbe condurli a una situazione di pericolo.

Una voce fuori campo avvisa di “Contare fino a 3” e riflettere, prima di scegliere come comportarsi, e di rivolgersi anche a un adulto ogni volta che si ha un dubbio.

Questi i temi delle video pillole: “La vita in chat” – sulle informazioni che vengono condivise, “Ridere e Condividere” – sul materiale e le fotografie che circolano in rete, “Chi ci scrive?” – sulle conversazioni in chat, “Partite pericolose” – sul gaming online, “Difendersi online” – sul cyberbullismo.

«Oggi l’età media in cui un bambino riceve il suo primo smartphone si sta abbassando sempre di più» ha affermato Lisa Dolcini, Responsabile Marketing e Comunicazione Trend Micro. «I bambini interagiscono sempre prima con gli strumenti digitali, per questo è fondamentale insegnare loro come utilizzarli, per evitare che li adoperino nel modo sbagliato».

La campagna “Conta fino a 3!” si inserisce all’interno del progetto globale di volontariato di Trend Micro, Internet Safety For Kids And Family, che l’azienda promuove in tutto il mondo per fornire ai ragazzi, alle famiglie e agli insegnanti gli strumenti necessari per essere cittadini digitali consapevoli.