Cinema e Serie TV

D23 Expo: Pixar ci parla di Soul e Onward

Pixar ha presentato alla D23 Expo, durante il panel degli studi cinematografici, Soul e Onward, i due lungometraggi annunciati nei mesi scorsi.
Anche in questi due film Pixar ci sorprenderà raccontando due storie particolari, incentrate sui sentimenti, emozioni e relazioni personali, con una delicatezza e sensibilità unici, marchio di fabbrica inconfondibile del suo storytelling.

Soul

Soul sarà un film con toni “metafisici” che si interrogherà sulla natura dello spirito umano e su come la personalità di ognuno di noi si formi fin dalla culla.
Protagonista di questa nuova poetica pellicola sarà Joe Gardener (doppiato da Jamie Foxx), un insegnante di educazione musicale delle scuole medie appassionato di jazz, il cui più grande sogno è quello di suonare nel jazz club più prestigioso di New York.

Quando finalmente otterrà questa opportunità, un incidente gli farà perdere la sua anima. Il protagonista sarà quindi impegnato in uno strano viaggio cosmico per fare ritorno nel proprio mondo, imparando il significato di avere un’Anima.
Soul sarà caratterizzato dal suo design stilizzato e sofisticato e da una colonna sonora jazz che sarà realizzata da Jon Batiste, Trent Reznor e Atticus Ross dei Nine Inch Nails.

Onward

Pixar ha sorpreso il pubblico mostrando otto minuti di girato del film. Gli spettatori hanno potuto immergersi nuovamente in un mondo fantastico ma moderno, abitato da elfi ed altre creature mitiche.
Onward sarà un film racconterà la vicenda personale della coppia di fratelli elfi Lighthoof; nonostante il legame familiare si tratterà di due personaggi con caratteri ben distinti: Barley (doppiato da Chris Pratt), il maggiore, è un ragazzo caotico e selvaggio, mentre Ian (doppiato da Tom Holland), il minore, dal temperamento più tranquillo.

Il paragrafo seguente riporterà la trascrizione della scena mostrata durante il panel. Data la presenza di possibili spoiler preghiamo i nostri lettori più sensibili a questo argomento di non proseguire oltre.

Nella scena mostrata durante la presentazione scopriamo che per il suo sedicesimo compleanno Ian riceve in dono un pacchetto da suo padre, che purtroppo il giovane non ha mai avuto modo di conoscere.
Il pacchetto contiene una bacchetta e una gemma. All’interno della bacchetta vi è contenuto un incantesimo di visita. Barley cerca di utilizzare subito i due oggetti magici, ma senza esito alcuno e con conseguente delusione dei due giovani.
Più tardi però Ian riesce a lanciare l’incantesimo, sebbene in maniera confusa, generando il caos nella stanza di Ian; come conseguenza dell’incanto mal eseguito la gemma magica si frantuma e nella stanza compaiono un paio di gambe recise dal resto del corpo. Dopo un primo momento di spaesamento i due fratelli riescono a comunicare con le gambe e scoprono che si tratta della parte inferiore del corpo di loro padre.
Barley e Ian partiranno alla ricerca di un’altra gemma magica per ricostruire il corpo di loro padre.

I corti Pixar sono dei piccoli capolavori di narrazione. Questo cofanetto, in vedinta su Amazon a questo link, li raccoglie tutti.