Cinema e Serie TV

Dune: diffuse le foto del Kolossal di Denis Villeneuve

Vanity Fair ha diffuso le prime immagini ufficiali del Kolossal Dune di Denis Villeneuve. Attese dagli appassionati queste fotografie permettono di dare un primo sguardo alla visione personale del cineasta sull’epopea spaziale di Herbert, su Arrakis ed i suoi protagonisti.
Le foto apparse sul sito di Vanity Fair sono accompagnate da un lungo articolo, che potete leggere (in inglese) a questo link, in cui iniziano ad emergere alcuni dettagli sulla lavorazione di questo attesissimo film.

Dune foto

Per ricreare sullo schermo Arrakis e i suoi mari di sabbie infinite la produzione si è spostata negli Emirati Arabi Uniti, in una zona non molto distante da Abu Dhabi e le riprese hanno richiesto uno sforzo incredibile agli attori dovuto soprattutto alla fattura dei costumi. Le tute distillanti che gli attori hanno indossato durante le riprese si sono rivelate essere oltremodo scomode per via delle temperature elevate. Nonostante questo, Timothée Chalamet, che in Dune interpreta il ruolo di Paul Atreides, ha ammesso che lo sforzo dovuto all’utilizzo del costume lo ha aiutato nel mostrare in maniera efficace il livello di affaticamento del suo personaggio.

La visione di Villeneuve sarà un nuovo tributo al romanzo pietra miliare di Herbert, al regista l’arduo compito di rendere in maniera fedele e convincente una ambientazione così amata dal pubblico e al contempo caratterizzata da un dettaglio scientifico senza precedenti all’epoca della sua pubblicazione nel 1965.
Villeneuve ha dichiarato che realizzare Dune è stata la cosa più difficile che abbia mai fatto e che per lui era essenziale ricreare l’immaginario dei lettori del romanzo, per questa ragione il regista ha deciso di realizzare la sua visione di Dune in due parti, similmente a quanto fatto da Warner Bros. con It. Per Villeneuve la realizzazione del film in due parti era una condizione necessaria per rendere in maniera fedele la complessità di dettaglio del mondo.

Il regista ha raccontato che secondo lui questa storia è in un certo modo una profezia riguardo i cambiamenti che stanno investendo la Terra e della necessità di adattamento a tali cambiamenti. In questo senso per il regista questa storia rappresenta un perfetto racconto di formazione che sia di ispirazione per i giovani.
Nell’articolo Villeneuve racconta anche delle sue scelte riguardo la rappresentazione di alcuni personaggi, come ad esempio il Barone Vladimir Harkonnen, interpretato da Stellan Skarsgård. In questo nuovo adattamento cinematografico il principale antagonista sarà rappresentato più come un predatore e meno come una caricatura di un folle grazie all’interpretazione più ferina di Skarsgård.

Un altro personaggio su cui sono stati operati alcuni cambiamenti è il Dr. Liet Kynes, originariamente un uomo di etnia caucasica, tuttavia in questo adattamento il ruolo del planetologo, nonché Arbitro del Cambio, sarà affidato ad una donna, l’attrice britannica Sharon Duncan-Brewster. Villeneuve ha voluto fortemente che questo ruolo fosse riservato ad una donna, anche supportato dalla necessità di riequilibrare la mancanza di ruoli femminili all’interno della storia.

La prima parte di Dune uscirà al cinema il 18 dicembre 2020 e vedrà nel cast: Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Zendaya, David Dastmalchian, Charlotte Rampling, Jason Momoa, Javier Bardem, Chang Chen e Sharon Duncan-Brewster.

Potete acquistare il romanzo di Dune a questo link di Amazon.