Cinema e Serie TV

Dungeons & Dragons, Jeremy Latcham come produttore del film

Ieri, mercoledì 6 maggio, Entertainment One ha arruolato tra i suoi produttori Jeremy Latcham, ex produttore esecutivo Marvel a cui si devono pellicole quali The Avengers e Guardiani della Galassia. Stando a quanto afferma la testata statunitense Variety, il film di Dungeons & Dragons sarà il primo lungometraggio ricavato dal neonato sodalizio.

La nuova collaborazione, nonché il susseguente annuncio, fanno parte di una strategia di rilancio degli Studios. I canadesi di Entertainment One non sono infatti noti per l’alto profilo dei prodotti che generano, i loro principali successi sono Iron Sky e Scary Stories to Tell in the Dark, ma hanno recentemente ricevuto un forte stimolo a migliorare. Sono, cioè, stati acquistati da Hasbro, azienda di giocattoli che non vede l’ora di rilanciare i propri brand con ammalianti blockbuster internazionali.

«Jeremy è un produttore di grande talento, con una lista di successi che, per dimensione e portata, sono in grado di creare film fedeli ai brand che risuonano negli spettatori ed eccellono su scala globale. Nella nostra nuova ed eccitante era con Hasbro, siamo eccitati di iniziare questa nuova collaborazione e non vediamo l’ora di condividere i progetti che ci aspetteranno», ha dichiarato Nick Meyer, presidente della sezione cinematografica di eOne.

Jonathan Goldstein e John Francis Daley, noti per aver sceneggiato Spider-man: Homecoming e diretto Game Night, si occuperanno sia della stesura del copione che della regia della pellicola. Il risultato finale sarà il coronamento di una co-produzione eOne, Hasbro’s global entertainment studio e Paramount.

Dungeons & Dragons sarà un vero colpo di spugna, per la storia del cinema. Il suo obiettivo sarà certamente quello di catturare i fan del fantasy e di convertirli al gioco di ruolo, ma anche quello di farci dimenticare l’orribile trilogia filmica nata nel 2000. Quei tre film furono una catastrofe tale che il brand fu sospeso a forza, una decisione presa dopo una lunga discussione legale tra Hasbro, Sweetpea Entertainment e Warner Brothers.

Se vi interessa un’altra lettura alternativa di Dungeons & Dragons, potete recuperare su Dungeon Dice lo starter set a tema Stranger Things.