Libri e Fumetti

Fumetti di fantascienza: consigli per la lettura

Quando si parla di fantascienza a fumetti trovare delle proposte interessanti e che esprimano al meglio le variegate suggestioni della narrativa d’anticipazione, come veniva chiamata un tempo la fantascienza, non è semplice. Tra alieni, universi alternative e space opera, sono tante le diverse ispirazioni che hanno fornito a sceneggiatori e disegnatori gli spunti per dare vita ad opere memorabili. Quali sono però i fumetti di fantascienza da non perdere?

Come sempre, rispondere a questa domanda significa lasciarsi andare a suggerimenti basati, principalmente, sulla propria esperienza. Sicuramente, anzi, da questa lista potrebbero mancare titoli che meriterebbero un posto, e se avete dei suggerimenti, dopo avere letto le proposte di questo elenco, non dimenticate che i commenti servono proprio a quello!

L’Incal

L'incal

Alejandro Jodorowsky e Moebius, due artisti di razza, realizzano il primo capitolo di quello che sarebbe divenuto un universo narrativo in cui sarebbero poi apparsi i Metabaroni e i Tecnopadri. E pensare che tutti nacque dal fallimento del leggendario, titanico tentativo di Jodorowky di realizzare la prima trasposizione cinematografica del Dune di Herbert.

Da quella fallimentare esperienza, il modo del fumetto ha ottenuto The Long Tomorrow (storia breve di Dan O’Bannon e Moebius) e, appunto, L’Incal. In questo roboante fumetto, uscito in più capitolo, viene raccontata l’incredibile avventura del detective John Difool, coinvolto in una guerra tra potenze galattiche per il possesso dei misteriosi Incal, gemme di inestimabile potere. Tra fughe rocambolesche, creature incredibili e filosofie in lotta, L’Incal rappresenta ancora oggi una lettura appassionante, che sembra non aver risentito minimamente del passaggio del tempo!

Black Science

black science

L’accoppiata composta da Rick Remender e Mattero Scalera realizza uno dei fumetti di fantascienza più interessante degli ultimi anni. Diviso in sette volumi, editi in Italia da BAO Publishing, Black Science è la perfetta incarnazione della scienza weird che sfugge al controllo, trascinando lo scienziato Grant McKay ad affrontare peripezie e sfide incredibili a spasso per realtà parallele e grandi battaglie, cercando di ricomporre la propria famiglia.

Nessun eroe, più meschinità che purezza d’animo, i mondi di Black Science sono il teatro di tradimenti, bassezze e arrivismo, mascherato da disperata ricerca di un riscatto. Dinamico, divertente, con colpi di scena sorprendenti ed una visione dell’avventura fantascientifica appassionante e travolgente.

Racconti di un futuro imperfetto

racconti di un futuro imperfetto

Alfonso Font è un maestro del racconto per immagini fantascientifico.  La sua raccolta di storie brevi, alcune poi divenute narrazioni più complesse, è una parata di ottimi spunti che omaggiano la fantascienza tradizionale, avventurosa e di critica sociale. Rigorosamente in bianco e nero, i suoi disegni sono espressivi e ricchi di dettagli. Se cercate dei fumetti di fantascienza che rappresentino uno dei punti massimi della produzione classici, Racconti di un futuro imperfetto merita un posto d’onore nella vostra libreria

Xenozoic Tales

xenozoic tales

I più datati dei lettori potrebbero un vecchio videogioco e un cartone animato intitolati Cadillac & Dinosauri. Tutto ebbe inizio quando nel 1986 Mark Schultz creò Xenozoic, un racconto breve per un’antologia di fumetti. Il successo fu tale che l’anno seguente dal racconto si passò alla serie, con Xenozoic Tales, fumetto in bianco e nero dal taglio classico sulle tracce di Frazetta e Williamson, in cui immaginava una terra futura in cui la follia umana causò una grande catastrofe, consentendo alla natura di riprendere il controllo, facendo ricomparire anche i giganteschi rettili preistorici.

Protagonista era Jack Tenrec, burbero meccanico, a metà tra lo sciamano e l’uomo di scienza in un modno selvaggio in cui l’umanità sta cercando di ritrovare un equilibrio sociale per sopravvivere. L’evoluzione della serie prese sempre più spinta, con la comparsa di trame politiche che si intrecciavano al forte messaggio ecologista, portando lo stesso Schultz a prendersi una breve pausa per riordinare le idee. Era il 1996, e la pausa pare essere ancora in corso, ma nonostante questa potenziale fine prematura, Xenozoic Tales rimane uno dei migliori fumetti di fantascienza di sempre.

L’Eternauta

l'eternauta

Non si può parlare di fumetti di fantascienza senza citare questo incredibile comic argentino, scritto da Hector Oesterheld e disegnato da Luis Solano Lopez. Ad oggi, si tratta di un fumetto che dalla sua uscita nel 1957 è uno dei più tradotti nel mondo, portando la fantascienza a fumetti ad uno dei suoi momenti più felici.

Tramite la tradizione della fantascienza come strumento di critica sociale, L’Eternauta immagina un’invasione aliena in cui gli umani escono decisamente a pezzi, una complicata allegoria della situazione politica argentina del periodo. Lo spirito critico de L’Eternauta era tale che lo stesso Oestherheld riscrisse la storia del suo fumetto per adeguarlo all’attualità del suo paese, affidando i disegni ad un altro nome illustre del fumetto argentino: Alberto Breccia.

Valerian et Laureline

valerian et laureline

Il fumetto francese ha dato tanto alla fantascienza, da Metal Hurlant alla vasta produzione di Moebius. All’interno di questo filone, si colloca l’epopea futura di Valerian et Laureline, creata da Pierre Christin e Jean-Claude Meziers, in cui due agenti cronotemporali affrontano una lunga missione per salvare il flusso temporale, tra pianeti popolati da incredibili alieni sino al passato del nostro mondo.

L’universo di Valeriane et Laureline ha influenzato profondamente l’immaginario fantascientifico, arrivando anche ad ispirare alcuni dettagli di Star Wars, oltre ad essere il fulcro della visione del futuro del francese Luc Besson, che dopo averlo usato come base del suo Il quinto elemento ha infine realizzato la trasposizione cinematografica di Valerian et Laureline.

Nathan Never

nathan never

Anche l’Italia ha il suo rappresentante all’interno del fumetto di fantascienza di pregio. Non è detto che la serialità possa privarsi di una buona qualità o di una serietà narrativa solida, e l’investigatore del futuro creato da Medda, Serra e Vigna, edito da Sergio Bonelli Editore, ha offerto ai suoi lettori la possibilità di vivere avventure che toccassero tutti gli aspetti della fantascienza. Saghe come la Guerra delle Colonie Orbitanti, la caduta dell’Agenzia Alfa o il ciclo dei Tecnodroidi sono ancora oggi ottimi esempi di racconto fantascientifico a fumetti

Shangri-La

shangri-la

Un volume unico che raccoglie un universo incredibilmente ricco di spunti di riflessioni e di suggestioni emotive. Mathieu Bablet riesce a creare una società futura inquietante e al contempo mossa dalla ricerca di una nuova definizione del sé, in cui si inserisce una serie di tematiche attuali. Impressionante l’suo della prospettiva e la capacità dell’artista di realizza ambienti che si sviluppano verticalmente avvolgendo il lettore, creando una sinergia tra racconto e percezione visiva. Shangri-La è una gioia per gli occhi ed uno stimolo avvincente per la mente, grazie ad una trama complessa ma molto curata

Injection

injection

saldaPress sfodera un pezzo da novanta per arricchire la presenza di fumetti di fantascienza nelle fumetterie italiane: Warren Ellis. Cosa accadrebbe se l’evoluzione tecnologica improvvisamente stagnasse? Forse verrebbe creata una squadra di personaggi dotati di particolari competenze, capaci di creare un nuovo motore evolutivo che contempli scienza, informatica e magia per dare nuova vitalità alla nostra evoluzione. Sarebbe tutto perfetto, ma come potrebbe reagire questa incredibile invenzione se sviluppasse una propria coscienza e avesse fini diversi?

Un esempio di fantascienza di confine, dove elementi reali vengono mescolati a influenze magiche e di spy story, Injection è una lettura travolgente che si affida ad una sci-fi credibile e dal retrogusto possibile che riesce quasi a farci a credere che la realtà sia molto più profonda e oscura di quanto crediamo.

V per Vendetta

v per vendetta

La fantascienza indossa il mantello della fantapolitik in uno dei migliori fumetti di fantascienza. Divenuto quasi un simbolo di ribellione moderna, il protagonista del graphic novel di Moore si muove un’Inghilterra distopica governata da un tiranno in cui ogni libertà è rigidamente controllata. Deciso a ribaltare questo governo assolutista, il buon V dichiara guerra alla sua stessa nazione, cercando di svegliare il popolo e di riaccendere il fuoco della libertà. Tra citazioni storiche del passato britannico e momenti toccanti in cui affrontare temi delicati come razzismo e omofobia, V per Vendetta è un fumetto di fantascienza che segue che utilizza il futuro o l’alternativo per dipingere la realtà

Descender

descender

Il rapporto tra organico e sintetico è uno dei temi più cari della fantascienza, specialmente quando ci si addentra nel campo delle intelligenze artificiali. Quando Jeff Lemire e Dustin Nguyen hanno dato vita al loro fumetto, hanno voluto affrontare il difficile rapporto con la coscienza, cosa rende un’intelligenza artificiale una forma di vita. La scelta di usare come protagonista un robot bambino in cerca della propria famiglia in un universo in cui le I.A. sono vista come un pericolo è ancora più emozionante.

Judge Dredd

dredd

La fantascienza a fumetti asservita alla più pura criticale sociale. Quando John Wagner e Carlos Ezquerra decisero di creare il loro Giudice, erano mossi dalla voglia di dipingere i mali della società britannica, idealizzando dove sarebbero giunti gli eccessi negativi di quel modello sociale. Negli anni il formato si è evoluto dalla storia breve al racconto più articolato, mostrando sempre più profondità e voglia di sperimentare all’interno della serie. Non è un caso che su Judge Dredd abbiamo esordito anche nomi celebri del mondo del fumetto, come Garth Ennis.

The Shadow Planet

the shadow planet

Un progetto nato dal crowdfunding, pensato dal collettivo artistico dei Balsteroid Bros, composto da Gianluca Pagliarani, Giovanni Barbieri e Alan d’Amico. Una dichiarazione d’amore alla fantascienza fumettistica classica, con un’incursione nello space horror, capace di entusiasmare e offrire una lettura completa, raccolta in un unico volume pubblicato da saldaPress.

Outer Darkness

outer darkness 2 copertina

Cosa succede se si intrecciano horror, Star Trek e ci si lancia in un’esplorazione spaziale in cui scienza e magia convivono? La rispsota è Outer Darkness, serie iperdinamica e dalle tinte splatter che vede l’avventura umana nello spazio legata all’utilizzo di motori alimentati da antiche divinità. Edita da saldaPress, Outer Darkness è una lettura a fumetti fantascientifica da non perdere, come vi raccontiamo nella nostra recensione