Cinema e Serie TV

Genius ci racconterà un Einstein inedito e affascinante

Come si può rendere interessante una serie TV dedicata alla biografia di un fisico? Semplice, basta affidarla alle capaci mani di un regista premio Oscar come Ron Howard, che già in passato ha realizzato biopic interessanti sul matematico John Nash (A Beautiful Mind), sul pugile James Braddock (Cinderella Man) e sul pilota di Formula 1 James Hunt (Rush), riuscendo a rendere appassionante anche un dramma svoltosi in pochi metri quadri con il suo Apollo 13. Nasce così Genius, la mini serie TV dedicata alla figura di Albert Einstein, una prima assoluta per il canale Nat Geo.

Il regista, che oltre a dirigere l'episodio pilota ha anche prodotto la serie, e ha scelto un taglio inedito per riuscire a far emergere Einstein come una figura sfaccettata e non come lo stereotipo dello scienziato geniale, tutto capelli arruffati e linguacce, che tutti conoscono (o pensano di conoscere).

Genius

Per questo la storia prende le mosse dalla sua giovinezza, e ci narra quasi come in un thriller avvincente la lotta di una mente geniale che ha rischiato di essere soffocata da una società conformista e rigida, che non sa riconoscere la creatività e non offre ad essa alcun posto al suo interno. Non senza lottare almeno.

Leggi anche: Fatevi spiegare la Relatività da Albert Einstein, è stupenda!

Ecco quindi la storia non del genio che propose la Teoria della Relatività, ma di un giovane dal carattere eccentrico e anticonformista, che non riesce a trovare un posto come insegnante o a condurre in porto il proprio dottorato, nonostante le elevate capacità di cui è dotato, o forse proprio a causa di esse.

I 10 episodi si snoderanno quindi come un'indagine psicologica e assieme sociologica, dalle difficoltà dei primi anni fino all'affermazione in età matura, passando per la Germania nazista (Einstein era ebreo) e la fuga negli Stati Uniti, dalla fiducia nell'umanità alla delusione dinanzi all'uso dell'atomica (Einstein era un noto pacifista).

Leggi anche: Einstein e Schrödinger: attenti a quei due!

A interpretare questa figura complessa ci penseranno due attori, Johnny Flynn, che lo impersonerà negli anni giovanili, e il premio Oscar Geoffrey Rush, specialista di figure geniali e contraddittorie come quella del pianista David Helfgott (Shine), che sarà l'Einstein più adulto.

genius johnny flynn

La sceneggiatura, basata sul best-seller di Walter Isaacson (Einstein, la sua vita, il suo universo), è stata scritta da Noah Pink, mentre la serie dovrebbe esordire il prossimo mese di aprile in 171 nazioni e in 45 lingue, un vero evento mondiale per una delle menti più brillanti del millennio.