Libri e Fumetti

il Saggiatore aderisce alla solidarietà digitale

In questo periodo di emergenza sanitaria, imprese e associazioni stanno aderendo alla solidarietà digitale, un’iniziativa del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione che mette a disposizione del pubblico soluzioni e servizi gratuiti. Il numero delle aziende che si sta unendo al progetto è impressionante, tanto più che le istituzioni faticano a stare dietro a una lista che si allunga esponenzialmente con il passare delle ore.

La casa editrice indipendente il Saggiatore si unisce alla solidarietà digitale, decidendo di mettere a disposizione una selezione di ebook scelti dal proprio catalogo. Per tutta la durata della quarantena, ogni due giorni verrà distribuito gratis un testo, un regalo atto ad alleviare le preoccupazioni e a farci compagnia nella situazione di solitudine forzata in cui ci troviamo. Il primo titolo a essere selezionato è Città Sola di Olivia Laing.

Dalla sinossi:

Olivia Laing rompe le pareti dell’ordinario e edifica all’interno della New York reale una seconda città, fatta di buio e silenzio: un’onirica capitale della solitudine, cresciuta nelle zone d’ombra lasciate dalle mille luci della Grande Mela e attraversata ogni giorno dalle storie di milioni di abitanti senza voce. Un luogo in cui coabitano le esperienze universali di isolamento e i traumi privati di personaggi come Andy Warhol, Edward Hopper e David Wojnarowicz; in cui ogni narrazione è allo stesso tempo evocazione e confessione.

Quella tracciata da Olivia Laing è una visionaria mappa per immagini del labirinto dell’alienazione. Un flusso narrativo che investe le strade di New York e nel quale si mescolano la morte per Aids del cantante Klaus Nomi e l’infanzia dell’autrice, cresciuta da una madre omosessuale costretta a trasferirsi di continuo per sfuggire al pregiudizio; gli esperimenti sociali di Josh Harris che anticiparono Facebook e i silenzi dell’inserviente-artista Henry Darger che dipinse decine di quadri meravigliosi e inquietanti senza mai mostrarli a nessuno; l’inconsistente interconnessione umana dell’era digitale e l’arida gentrificazione di luoghi simbolici come Times Square.

Potrete reclamare l’ebook di Città Sola – e degli altri titoli che man mano verranno a sostituirlo – sulla pagina web de il Saggiatore.