Giochi di carte

Intervista a Chris Rallis, illustratore di Magic The Gathering

Magic The Gathering ha da sempre avuto bravissimi illustratori, capaci di dare risalto ad ogni creatura o incantesimo proveniente dal vastissimo universo di cui il gioco fa parte. Abbiamo avuto il piacere di intervistare Chris Rallis, autore di diverse illustrazioni delle carte del gioco di Wizards Of The Coast e, in particolare, di Teferi, uno degli ultimi eroi presentati nei nuovi mazzi Commander del Core Set 2021.

Chris Rallis

Come hai iniziato la tua carriera di illustratore? È sempre stata la tua prima scelta?

Chris RallisIl mio primo lavoro è stato nell’industria dell’animazione. Avevo circa 15 anni quando ho iniziato a lavorare part-time in uno studio di produzione cinematografica ad Atene, in Grecia, solo per guadagnare la mia paghetta. Era il momento in cui ogni frame doveva essere inchiostrato su un foglio di acetato e dipinto a mano. Terminati gli studi come graphic designer, sono diventato un animatore junior nello stesso studio e all’età di 18 anni ero un animatore capo e un direttore artistico junior. Quella è stata la volta in cui ho deciso di diventare un illustratore freelance. Era il 1999. Ho iniziato a fare illustrazioni per agenzie pubblicitarie e case editrici. Era un lavoro ben pagato, ma non era il genere di cose che preferivo. Mi è sempre piaciuto disegnare draghi, barbari, elfi e il mio sogno è sempre stato quello di lavorare per Wizards of the Coast.

Quando la crisi finanziaria colpi’ la Grecia, nel 2012, io e mia moglie decidemmo di trasferirci in Inghilterra. Ricordo che le uniche cose che portammo con noi erano i vestiti che indossavamo, il mio pc e una tavoletta Wacom. Oh, e le nostre due figlie. È allora che ho iniziato una nuova carriera come illustratore fantasy. Avevamo a malapena soldi, quanto bastava per sbarcare il lunario. E poiché all’epoca non avevamo amici, non sapevamo di avere diritto a richiedere i benefici o aiuti economici. Ma anche se non avevamo supporto, ero ottimista e determinato a costruire una carriera come illustratore fantasy. Fortunatamente, con costanza e un pizzico di fortuna, sono riuscito a realizzare il mio sogno.

Cosa ti ispira?

Chris RallisPotrebbe essere qualsiasi cosa: da un motivo sul muro che potrebbe sembrare una faccia di goblin, una scena di un film, un libro o un dipinto. Ci sono così tante cose che possono essere d’ispirazione. Mi piace molto osservare i dipinti tradizionali di J. S Sargent, J. W. Waterhouse e D. Velasquez. È proprio vero che siamo come nani sulle spalle di giganti. (penso intendesse che, per quanto in epoca moderna possiamo essere diventati bravi, dipendiamo comunque dai dettami classici)

Preferisci la pittura digitale o analogica?

Chris RallisPreferisco la pittura digitale perché è più veloce e non devi preparare cose come tele, pittura, pennelli puliti, ecc. È meno disordinato e puoi sempre “annullare” quando qualcosa va storto. Ad essere onesti, non ho mai dipinto tradizionalmente, ma non perché sono snob! Alcune persone pensano che la pittura digitale sia più facile o che non abbia bisogno di pratica: quello non è assolutamente vero. Ha gli stessi fondamenti della pittura tradizionale, ma e’ solo un altro mezzo di espressione. Tuttavia ammiro molto i pittori tradizionali professionisti. Le loro pennellate sono sicure e ci vuole molta pratica per ottenerlo. Dico sempre a me stesso che dovrei provarlo, ma non trovo mai il tempo.

Chris Rallis

Sei un illustratore e hai sempre fatto illustrazioni fantasy, ma hai mai pensato di disegnare una storia a fumetti?

Chris RallisSì, molte volte! Ho già un mucchio di idee, scritte su fogli di carta e nascoste nel mio cassetto. Chissà, forse un giorno riusciro’ a pubblicarne un paio come fumetti o come graphic novel.

Ci hai raccontato che in passato hai lavorato per uno studio di animazione. Consideri questa esperienza finita o c’è la possibilità che tu possa rifarla?

Chris RallisNon credo che la rifarei. Essere un lavoratore autonomo è difficile, a volte anche stressante, ma dopo 21 anni di freelance mi sono talmente abituato a lavorare al mio ritmo che non riesco a vedermi fare un lavoro dalle 9 alle 17. Inoltre, non credo che nessun datore di lavoro assumerebbe qualcuno che si sveglia a mezzogiorno! Preferisco lavorare di notte e molte volte mi ritrovo ad andare a letto poco prima dell’alba.

Chris Rallis

Parlando di Teferi, uno dei tuoi ultimi lavori dal nuovo set base di Magic The Gathering. Come l’hai concepito?

Chris RallisHo semplicemente seguito la descrizione artistica. A parte gli scherzi, il brief aiuta molto. Basta una frase o una parola perché un’idea possa semplicemente “fare clic”.

Come si crea una carta di Magic? Quali elementi vengono dati a un designer per arrivare al progetto finale? Hai delle linee guida, solo il testo o qualcos’altro o sei completamente libero?

Chris RallisOgni artista riceve una descrizione del disegno, un riferimento e una guida del mondo di gioco. Sulla base di queste informazioni, dobbiamo elaborare un concetto che copra il maggior numero possibile di requisiti. Tuttavia, siamo liberi di aggiungere, sottrarre o modificare dettagli minori, al fine di ottenere il risultato desiderato.

Qual è il lavoro che hai svolto e di cui sei più orgoglioso?

Chris RallisQuesta è una risposta facile e che molti altri artisti consapevoli di sé stessi darebbero: la mia migliore opera d’arte deve ancora arrivare. Vedi, sono autodidatta, quindi sto ancora imparando cose nuove sulla pittura. Sono ancora uno studente, per dirla in questo modo. Quindi, ogni volta che ripenso al mio vecchio lavoro, trovo errori o penso che avrei potuto fare di meglio. Forse un giorno sarò in grado di creare un dipinto che non abbia difetti.

Quale carta realizzata da un collega ti sarebbe piaciuto disegnare?

Chris RallisNon ci ho mai pensato! Onestamente, non mi sono mai imbattuto in una carta e ho detto:”Sarebbe bello se l’avessi fatto”. Penso che gli art director siano abbastanza saggi da commissionare ognuno di noi in base ai nostri punti di forza. Alcuni artisti sono bravi a dipingere mostri, altri sono bravi a dipingere personaggi, ecc. Fondamentalmente, gli artisti dipingono cose che amano ed è per questo che lavorare per Magic The Gathering è così grandioso!

Sei un giocatore di Magic? Se si’, qual è il tuo mazzo perfetto?

Chris RallisQuando ero un adolescente lo ero! Ma ora ho a malapena tempo libero.

Chris Rallis

Parlando dell’attuale decisione di Wizard di correggere o aggiornare alcune carte ritenute non in linea con le moderne regole sociali, cosa ne pensi?

Chris RallisIl successo di un individuo, di un team o di un’azienda è determinato dalla facilità con cui si adattano. I tempi cambiano e noi dobbiamo farlo con loro. Molte cose sono decisamente cambiate (fortunatamente in meglio) da quando Magic The Gathering è stato creato. Il gioco in sé non è solo un prodotto però, ma un’intera comunità: riunisce le persone, indipendentemente dalle loro differenze. Quindi, ha senso che Wizards ascolti la community e aggiorni alcune carte.

E per il futuro? Stai lavorando a qualcosa?

Chris RallisSì, ma a causa degli accordi di non divulgazione non posso rispondere a questa domanda!! Se stai parlando di un progetto personale, come ho detto prima, vorrei disegnare un fumetto o una graphic novel. Spero di essere in grado di dare il via a questo progetto nei prossimi due anni!

Teferi fa parte del Core Set 2021 di Magic The Gathering. Potete acquistare il suo pre-release pack semplicemente cliccando qui.