Cinema e Serie TV

Guerre Stellari (1977): Raggio della Morte Nera

Pagina 17: Guerre Stellari (1977): Raggio della Morte Nera

La Morte Nera si potrebbe definire un'arma di per sé, ma se così fosse sarebbe un'arma dotata di altre armi, capace tra l'altro di trasportare persone, e sarebbe anche un veicolo che trasporta altri veicoli. Affidiamoci quindi alle definizioni canoniche e diciamo che è una stazione spaziale. Comunque sia ciò che la colloca al primo posto di questa classifica è il terribile raggio energetico, capace di polverizzare un pianeta in pochi secondi.

Basta mettere in posizione la Morte Nera e attivare l'arma, che sarà pronta a fare fuoco dopo pochissimo tempo. Il colpo è terribile, apparentemente impossibile da incassare senza finire totalmente distrutti. L'unico modo per contrastare questo attacco è prevenirlo, distruggendo la Morte Nera prima che possa fare fuoco. Per fortuna che l'hanno costruita con vulnerabilità fin troppo facili da sfruttare.

A onor di cronaca anche il sistema dei Vogon (Guida Galattica per Autostoppisti) ha una potenza simile, ma in questo caso parliamo di un attrezzo da lavoro, non di una vera e propria arma.

Infine, sappiamo che molti storceranno il naso di fronte a questo primo posto. Soprattutto quelli che hanno un particolare legame emotivo con le spade laser e con i phaser. La potenza e il terrore suscitati da questo primo classificato, tuttavia, sono insuperabili.  

Compra guerre stellari

Pagina 17: Guerre Stellari (1977): Raggio della Morte Nera

Indice