Cinema e Serie TV

L’Uomo d’Acciaio 2 si farà? Parla David S. Goyer

Il primo film dedicato al Superman interpretato da Henry Cavill, ossia L’Uomo d’Acciaio, è stato il cinecomic che ha ufficialmente dato il via al DC Expanded Universe, proseguito poi con Batman v Superman: Dawn of Justice e Justice League, inclusa la versione riveduta e corretta di quest’ultimo rimontata dallo stesso Snyder. Tuttavia, l’alter ego di Clark Kent con il volto Cavill sembra essere stato “congelato” da Warner Bros., con la volontà della casa di produzione americana di sperimentare altre versioni dell’eroe nato tra le pagine dei fumetti DC.

Superman

Ora, lo sceneggiatore David S. Goyer ha rilasciato una lunga intervista all’Hollywood Reporter (qui la notizia originale) in cui ha parlato di svariati progetti a cui ha collaborato in passato, incluso ovviamente il debutto del nuovo eroe kryptoniano sul grande schermo e uscito nel 2013 (qui in offerta su Amazon) e di un eventuale sequel molto desiderato dai fan ma che purtroppo non ha mai ricevuto il via libera da parte di Warner.

Secondo il suo punto di vista, Goyer pensa che un sequel de L’Uomo d’Acciaio potrebbe di fatto ancora concretizzarsi, con Cavill nuovamente nei panni dell’iconico protagonista, sebbene al momento ha ammesso di non essere coinvolto in alcun progetto specifico. L’autore ha infatti confermato di essersi allontanato quasi del tutto dai progetti relativi ai personaggi dei fumetti, ad eccezione di Sandman, in ogni caso qualcosa di molto differente dal “normale” universo degli eroi DC.

Le uniche notizie certe sono che Sasha Calle vestirà la calzamaglia e il mantello di Supergirl in The Flash in uscita del 2022, anche se al momento non è chiaro se il personaggio da lei interpretato sarà in qualche modo imparentato con il Kal-El/Clark Kent di Cavill o se magari verrà da un altro multiverso. Ma non solo: J.J. Abrams è in procinto di produrre un nuovo film di Superman realizzato in collaborazione con lo sceneggiatore e autore americano Ta-Nehisi Coates.