Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Mouse Guard cancellato da Disney dopo l’acquisizione di 20th Century Fox

Il sito Deadline ha riportato che l'adattamento cinematografico di Mouse Guard, La Guardia dei Topi di David Petersen, è stato cancellato

Il sito Deadline ha riportato la notizia riguardante la cancellazione dell’adattamento cinematografico di Mouse Guard, La Guardia dei Topi di David Petersen dopo l’acquisizione di Fox da parte di Disney.

Il sito afferma che i dirigenti Disney hanno deciso di fermare la produzione della pellicola perché la 20th Century Fox si concentrerà su produzioni PG-13 e R-Rated (consigliati con adulti e per adulti), mentre a Disney toccherà lavorare sui prodotti per bambini e ragazzi.

Il progetto – molto ambizioso – avrebbe visto un cast stellare (Idris Elba, Andy Serkis, Thomas Brodie-Sangster e Sonoya Mizuno), diretti da Wes Ball. Naturalmente questo non significa che il progetto morirà così: è molto probabile che si sposterà da qualche altra parte (voci di corridoio parlano di Netflix).

Il fumetto racconta le vicende ambientate in un mondo medievale di un gruppo di topi appartenenti alla elite de “La Guardia Dei Topi”, organizzazione paramilitare costituita dai difensori della loro specie reclutati fra i più impavidi e votati a proteggere il loro popolo sia dai pericoli costituiti da terrificanti e famelici animali ed insetti sia dalle macchinazioni delle frange dissidenti presenti anche nella società dei topi. Andy Serkis avrebbe impersonato Midnight, ex fabbro della compagnia e principale antagonista.

Mouse Guard è scritto e disegnato da David Petersen, che dal 2006 continua a creare aggiunte e volumi che ampliano la storia ed il mondo che fa da sfondo alle vicende dei coraggiosi roditori. Con un’uscita bimestrale e pubblicata in patria da Archaia Studios Press la serie ad oggi vanta due raccolte, chiamate Autunno 1152 e Inverno 1152, mentre è in pubblicazione la serie Primavera 1153 ed è stato rilasciato un numero prequel speciale intitolato Mouse Guard: Black Axe.

Anche se per ora non c’è una luce in fondo al tunnel della produzione di Mouse Guard, molto probabilmente tornerà in futuro da qualche altra emittente. Nell’attesa, vi consigliamo di leggere il primo volume.