Giochi di ruolo

Recensione Blacksad: Il gioco di ruolo, un gdr narrativo dalle tinte noir


Blacksad – Il gioco di ruolo
Editore
Raven Distribution
Autori
Iván Sánchez Iglesias, Manuel J. Sueiro, Pedro J. Ramos, Sergio M. Vergara, Rosendo Chas, Enrique J. Vila e Javier Charro
Ambientazione
Noir con animali antropomorfi
Genere
Noir
N. Pagine
168

Blacksad – Il gioco di ruolo, edito da Raven Distribution, è un gioco di ruolo “carta e penna” basato sull’omonima serie di fumetti noir di Guarnido e Diaz Canales, edita da Rizzoli Lizard. Blacksad – Il gioco di ruolo è stato ideato da Iván Sánchez Iglesias, Manuel J. Sueiro, Pedro J. Ramos, Sergio M. Vergara, Rosendo Chas, Enrique J. Vila e Javier Charro ed è stato pubblicato in Spagna per la prima volta nel 2015.

L’universo di Blacksad

Blacksad è un titolo inconsueto perché affronta il genere noir utilizzando animali antropomorfi. L’utilizzo di questi personaggi, oltre a caratterizzare in maniera inequivocabile quest’opera, permette di enfatizzare la narrazione mettendo in luce le caratteristiche peculiari di un animale, donando così ai vari personaggi una profondità narrativa unica.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

Il genere noir viene invece affrontato di volta in volta in maniera diversa a seconda della storia da raccontare: l’epopea di John Blacksad rimane fedele a se stessa pur raccontando storie che vanno dal poliziesco, al complotto politico, alla revenge story.
Nonostante la varietà di trame narrate, ogni storia risponde agli stilemi del genere, quali una visione cinica e disillusa del mondo e l’assenza di un lieto fine.
Quella esposta qui è ovviamente una sintesi, se volte approfondire la vostra conoscenza di Blacksad vi rimandiamo al nostro speciale.

Le edizioni

Blacksad – Il gioco di ruolo è stato pubblicato da Raven Distribution in due edizioni, una regolare ed un Cofanetto Speciale che racchiude al suo interno il manuale in formato cartonato, lo schermo del master e un’avventura introduttiva. Il Cofanetto Speciale, sul quale possiamo trovare l’illustrazione di copertina di “Da qualche parte tra le ombre” il primo volume di Blacksad, si caratterizza per la qualità dei materiali con cui è realizzato conferendo a questo prodotto eleganza e solidità.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

All’interno, ad accompagnare il manuale e il fascicolo spillato dell’avventura, troveremo anche lo schermo dell’arbitro di gioco: un solido tre ante orizzontale abbellito da un’illustrazione che raffigura alcune delle scene iconiche tratte dalle diverse storie. All’interno lo schermo ospita alcune tabelle riassuntive con i punti chiave del regolamento.
A completare il cofanetto è inclusa anche Ode a un Amico, un fascicolo spillato di 12 pagine che contiene un’avventura introduttiva che aiuterà i giocatori neofiti ad ambientarsi e prendere confidenza con lo stile del gioco.

Blacksad – Il manuale

Il manuale, il cuore dell’edizione Cofanetto Speciale, è un cartonato con segnalibro composto da 168 pagine a colori stampate su carta di qualità. Le pagine di questo volume sono arricchite dalle bellissime illustrazioni di Guarnido e Javier Charro. Trattandosi di un gioco di ruolo tratto da una serie di fumetti d’autore, è stato dato ampio spazio alle illustrazioni che possono essere ammirate in ogni pagina del manuale, rimarcando così il legame indissolubile tra questo gioco di ruolo e le storie da cui è tratto.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

Parlando dei contenuti, il manuale è suddiviso in 6 capitoli che affrontano tutti gli aspetti del gioco, cominciando dall’immancabile introduzione ai giochi di ruolo, la creazione del personaggio, il regolamento di gioco vero e proprio, consigli sulla narrazione, approfondimenti sull’ambientazione del gioco ed infine un’avventura e alcuni spunti di gioco.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

La creazione del personaggio è incentrata sulla caratterizzazione che i giocatori vorranno dare al proprio pg. Nel gioco di ruolo di Blacksad un aspetto che avrà una parte centrale, esattamente come nei fumetti, è costituita dai punti deboli e i dilemmi etici e morali dei protagonisti, che si troveranno, di volta in volta, a dover decidere come gestire i diversi conflitti personali.
La forza di questo gioco è nella sua capacità di trasporre le atmosfere del fumetto, dove i personaggi, non sono mai eroi senza macchia ma agiscono sempre in numerose sfumature di grigio, come i personaggi di un vero e proprio film noir.
In particolare la creazione del personaggio si rivelerà estremamente lineare e veloce, ma richiede ai giocatori una precisa idea del personaggio che si intende creare.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

Trattandosi di un genere narrativo così specifico una parte consistente del manuale affronta lo stile di narrazione noir e fornisce una guida indispensabile per coloro che vogliono approcciarsi a questo tipo di storie, sempre contestualizzato però nella dimensione dell’opera di Guarnido e Diaz Canales. Nello specifico il manuale introduce le unità di misura temporali denominate “vignetta”, “pagina” e “scena”, dette unità narrative. Questa terminologia tipica della sceneggiatura fumettistica servirà a strutturare un’avventura di Blacksad per permettere all’arbitro di gioco l’utilizzo corretto delle varie abilità e dei diversi tipi di azione.

Blacksad – Le meccaniche di gioco

Il sistema di Blacksad – Il gioco di ruolo coinvolge principalmente le meccaniche di gioco legate alla caratterizzazione del personaggio attraverso i suoi tratti distintivi e ai suoi punti di forza e debolezza. La scheda del personaggio presenta i canonici punteggi di competenza nelle caratteristiche (forza, riflessi, volontà, intelletto), ma a fare la differenza saranno le peculiarità del personaggio e le complicazioni. Questi due elementi definiranno gli aspetti più importanti del personaggio oltre a fornire importanti dettagli su cui l’arbitro di gioco può lavorare al fine di creare una trama che coinvolga i pg dei giocatori.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

Il regolamento enfatizza gli aspetti narrativi e di storytelling, attraverso il particolare sistema di gioco, che prevede l’utilizzo di dadi a 6 facce di differente colore: nero, bianco e rosso.

  • I dadi azione (dadi neri) rappresentano la capacità del personaggio ad affrontare un determinato compito.
  • I dadi complementari (dadi bianchi) rappresentano quegli elementi indipendenti dal personaggio (fortuna, circostanze ed altro).
  • I dadi tensione (dadi rossi) rappresentano alcune situazioni particolari, associate alle azioni che contraddicono i principi etici e morali dei personaggi, alzando così il livello di difficoltà dell’azione in maniera considerevole.

Nel momento in cui si affronterà un’azione si tireranno in condizioni normali almeno 6 dadi. Questo valore è ricavato da il punteggio della caratteristica interessata del personaggio e utilizza i dadi neri. Se il numero di dadi neri è inferiore a 6 occorrerà integrare questo valore con eventuali dadi bianchi e rossi (se la situazione lo richiede).
A questo punto occorrerà verificare il numero di successi per determinare e in che misura il personaggio sarà riuscito (o meno) a portare a termine la propria azione.
I fallimenti dei diversi tipi di dadi elimineranno i successi delle altre categorie, in generale se si fallisce con i dadi rossi e bianchi si avrà un impatto diretto sui successi ottenuti con i dadi neri.
Questa particolare meccanica e le sue applicazioni nelle diverse tipologie di azioni, sulla carta appare complessa, sia dal lato giocatore che dal lato dell’arbitro di gioco; tuttavia riteniamo che questo sistema, dopo qualche sessione, possa essere interiorizzato velocemente.

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

Le meccaniche presentano un buon grado di tatticità: di volta in volta è necessario ragionare bene sul tipo di azione da intraprendere e, a seconda del numero di successi, si affrontano conseguenze diverse, con ben 6 diversi gradi di insuccesso/successo.

Andando avanti con la lettura del regolamento si descrivono casistiche più avanzate, come ad esempio azioni prolungate, inseguimenti, combattimento e seduzione.
A rendere una sessione di Blacksad ancora più sfidante c’è un’attenzione costante alle scelte etiche e morali, elementi centrali nel genere noir. Il gioco è infatti congegnato per testare i limiti fino ai quali i personaggi sono disposti a spingersi.

Blacksad: dal fumetto al gioco

Il manuale di Blacksad – Il gioco di ruolo presenta un ottimo adattamento delle atmosfere della saga, analizzando ogni aspetto necessario a trasporre efficacemente le atmosfere peculiari di questo mondo popolato da animali antropomorfi.
Esattamente come nel fumetto, gli animali che i giocatori interpreteranno saranno anche una metafora di vizi e virtù umane: la razza non offrirà particolari vantaggi, ma servirà a sottolineare alcune caratteristiche del personaggio.
La struttura fortemente narrativa del gioco fa sì che questo possa essere apprezzato dagli appassionati delle storie di John Blacksad, che nelle pagine del manuale troveranno continui rimandi ai diversi volumi del fumetto, e da quei giocatori più avventurosi, ma non alle prime armi, che sono alla ricerca di sistemi originali con un alto livello di interpretazione narrativa.

In entrambi i casi riteniamo però che il ruolo dell’arbitro del gioco dovrà essere ricoperto da una persona, che al netto della conoscenza del regolamento e delle meccaniche di gioco proposte, debba avere ottime abilità narrative e che abbia interiorizzato perfettamente i topoi e l’estetica noir.

Conclusioni

Recensione Blacksad - Il gioco di ruolo

Se avete amato le storie di Blacksad troverete in questo gioco di ruolo un valido adattamento, che sarà in grado di portare al tavolo di gioco le atmosfere del noir e renderà il conflitto interiore dei personaggi uno degli aspetti centrali dell’esperienza di gioco. Un gioco perfetto per gli amanti del genere ed in grado di dare grandi soddisfazioni a chi cerca una ambientazione noir e vuole discostarsi dai soliti giochi di ruolo presenti sul mercato. I giocatori “alle prime armi” troveranno un regolamento diverso dal solito da metabolizzare ma spiegato in maniera chiara ed in grado di conferire una profondità tattica al gioco non banale.  I giocatori esperti saranno in grado dic reare sessioni di gioco molto particolari ed intriganti.

Potete leggere le storie di John Blacksad raccolte in Blacksad. Integrale, un unico volume omnibus in vendita su Amazon a questo link.

Blacksad – Il gioco di ruolo

Blacksad – Il gioco di ruolo, edito da Raven Distribution, è un gioco di ruolo basato sull’omonima serie di fumetti noir di Guarnido e Diaz Canales, edita da Rizzoli Lizard.
Il regolamento enfatizza gli aspetti narrativi e di storytelling, attraverso il particolare sistema di gioco, che prevede l’utilizzo di dadi a 6 facce di differente colore, mentre la creazione del personaggio propone un sistema in cui si pone l’accento sulla caratterizzazione del personaggio attraverso i suoi tratti distintivi e ai suoi punti di forza e debolezza.


Verdetto

Blacksad - Il gioco di ruolo è un titolo adatto agli appassionati del fumetto, agli appassionati del genere noir e a quei giocatori smaliziati in cerca di un gioco di ruolo in grado di porre l’accento sulla componente narrativa. Gli appassionati delle storie di Guarnido e Diaz Canales troveranno un adattamento azzeccato delle situazioni e delle atmosfere del fumetto sul quale è basato, mentre i giocatori più tenaci troveranno pane per i loro denti dovendo misurarsi con un regolamento complesso e estremamente strategico in grado di dare grandi soddisfazioni una volta metabolizzato.

Pro

- Sistema di gioco incentrato sulla caratterizzazione dei personaggi
- Enfatizza l’ambientazione noir e le scelte morali
- Buona trasposizione dell’opera originale
- Grafica del manuale elegante, arricchita con splendide illustrazioni del fumetto

Contro

- Meccanica di gioco da metabolizzare