Tom's Hardware Italia
Giochi in scatola

Recensione: Pozioni Eplosive, una sfida per piccoli grandi maghi


Pozioni Esplosive
Autore
Andrea Crespi, Lorenzo Silva, Stefano Castelli
Editore
Ghenos Games
N° Giocatori
2-4
Età consigliata
8+
Durata Media
30-45 minuti
In Pozioni esplosive saremo studenti di magia, alle prese con la creazione di pozioni. Raccogliendo una biglia si verranno a creare delle collisioni, dette esplosioni, che renderanno acquisibili anche altre biglie, se dello stesso colore fra loro. Riempite le pozioni con questi ingredienti raccolti, si faranno punti e si avrà la possibilità di "berle" per poterne sfruttare gli incantesimi. Si faranno inoltre punti anche per set di pozioni completati, assegnando dei gettoni punteggio da sommare al conteggio finale.

Pozioni esplosive è un gioco in cui i giocatori vestiranno i panni di studenti dell’accademia di stregoneria Horribilium, giunti a dover dimostrare le proprie capacità all’esame finale. Dovranno creare delle pozioni raccogliendo da un dispenser gli ingredienti magici, sotto forma di biglie colorate, alloggiando il tutto in ampolle scelte fra quelle disponibili.

Lo scopo è quello di riuscire a completare il maggior numero di pozioni, da quelle semplici a quelle più complesse, guadagnando punti per ognuna e cercando di accaparrarsi gli ambiti gettoni abilità, tutto per riuscire a laurearsi miglior studente dell’anno. Agendo con attenzione si innescheranno esplosioni che permetteranno di riempire più velocemente le proprie ampolle, le quali si potranno utilizzare durante il proprio turno, sfruttandone i poteri per eseguire speciali azioni. Una sfida che terrà i giocatori incollati al tavolo e che riuscirà a coinvolgere anche i giocatori più sfuggenti, proponendo un sistema di gioco alla portata di tutti, ma non per questo banale.

Un po’ Candy Crush, un po’ Harry Potter

Esistono pochi giochi capaci di incuriosire tanto quanto Pozioni esplosive, probabilmente molto si deve al suo dispenser ricolmo di biglie colorate e al suo mix di meccaniche, semplici ed intuitive, a corredo di un’ambientazione accattivante e di sicuro successo. Non è certo un gioco che passa inosservato una volta aperto sul tavolo e non a caso è stato eletto Gioco dell’anno 2016, premio indetto ogni anno da Lucca Comics & games, proprio per la sua immediatezza e la capacità di attrarre nuovi giocatori, oltre che ovviamente per la qualità di gioco.

Pozioni esplosive è un gioco che ricorda fortemente Candy Crush, famoso gioco in app ancora in voga tutt’oggi, con un pizzico di Harry Potter, brand che da diversi anni attira valanghe di neo maghetti di ogni età. Niente caramelle, fanno male ai denti, ma delle belle biglie colorate e un’accademia di magia, un’idea dettata dal trend del momento sicuramente, ma che nonostante tutto è riuscita ugualmente a portare ad un qualcosa di originale e decisamente coinvolgente.

Nella prima edizione del gioco si aveva a che fare con un piccolo momento “fai da te”, dovendo defustellare parti di cartoncino con cui assemblare il dispenser dove alloggiare le biglie. Nulla di eccessivamente difficoltoso, ma che necessita la manualità di un adulto, supportati passo passo dal manuale, comunque molto chiaro e ricco di immagini. Con la nuova edizione recentemente presentata, si avrà un nuovo dispenser in plastica, sicuramente più pratico e robusto, con cui poter iniziare da subito a giocare non appena aperta la scatola.

Tutti al proprio posto, l’esame ha inizio

Le pozioni in gioco devono essere di sei tipi sugli otto disponibili, quelle non scelte vanno riposte nella scatola, permettendo così ogni volta una certa variabilità al setup. Ogni giocatore posiziona il proprio banchetto di miscelazione davanti a sé, scegliendo e piazzandovi un paio di pozioni iniziali. Le pozioni rimanenti vanno mescolate fra loro e disposte in cinque pile con il lato della ricetta in su. Le palline vanno aggiunte con cautela al dispenser lasciando che prendano casualmente posizione, distribuendosi uniformemente lungo ogni corsia. Gettoni aiuto e abilità vengono posti a portata di mano, in una pila comune, dopodiché si potrà iniziare.

Quando le palline girano..

Il gioco si basa tutto sulla meccanica delle esplosioni, una trovata geniale degli autori. Quando sceglieremo una biglia, nel momento in cui la prenderemo da una delle corsie del dispenser, quella immediatamente sopra andrà a scontrarsi con quella immediatamente sotto, se queste avranno lo stesso colore, avrà luogo un’esplosione. Quando due o più ingredienti esplodono, il giocatore ha la possibilità di raccoglierli ed aggiungerli ai propri alambicchi. Se per assurdo una fila fosse composta di sole palline blu ed una sola gialla al centro, raccogliendo quest’ultima si prenderebbero anche tutte quelle blu. Sempre per fare un esempio, se la biglia gialla fosse invece l’ultima in basso e sopra di essa vi fosse una fila di biglie blu, raccogliendo la gialla, non si verificherebbe alcuna esplosione. Nell’ultimo esempio, la mossa più congeniale, è quella di prendere una biglia blu qualsiasi fra quelle non agli estremi, così che le altre scontrandosi fra loro ed esplodendo, diventino acquisibili.

Ora, difficilmente ci si troverà ad aver a che fare con file intere di biglie dello stesso colore, ma potremmo capitare in situazioni in cui si avranno delle reazioni a catena.Raccogli una biglia, due dello stesso colore si scontrano e le raccogli, ma una volta fatto questo altre di un altro colore, uguale fra loro, si toccano ed esplodono e così si aggiungono al malloppo. Facile che durante l’estrazione degli ingredienti ci si possa trovare con una quantità di biglie spropositata, quindi attenendosi al regolamento, una volta riempite le pozioni ed eventualmente tenute da parte le tre biglie in esubero, nell’apposito spazio per la scorta sul banco di miscelazione del giocatore, la rimanenza delle biglie dev’essere riciclata nel dispenser.

Se serve aiuto alzate la mano

Può capitare, giocando soprattutto con gente esperta, che si abbia difficoltà a completare le proprie pozioni. In nostro aiuto possiamo contare su il preside della scuola Albus Ludente, il nome vi ricorda qualcuno? Il generoso accademico potrà donarci un gettone aiuto, una volta per turno, che ci permetterà di raccogliere una biglia extra dal dispenser, ma senza che quest’azione attivi in alcun modo altre esplosioni. Purtroppo il preside non è proprio un benefattore e questo è pur sempre un esame finale, infatti quest’azione comporterà a fine partita una perdita di due punti per ogni gettone richiesto, ma nonostante tutto spesso l’utilizzo di un aiuto in un momento cruciale, può dare una svolta della partita e portare benefici a livello strategico. Di tutt’altro tipo sono invece i gettoni abilità, questi vengono assegnati agli studenti più meritevoli, quelli che riescono ad eseguire tre pozioni dello stesso tipo, o anche a completare cinque pozioni tutte di tipo diverso fra loro. Ogni gettone abilità varrà ben quattro punti a fine partita, ma essendo in numero limitato, soltanto i più svelti avranno diritto all’ambita ricompensa.

I gettoni abilità, una volta terminati, determinano la fine della partita, così come l’eventuale esaurimento delle pozioni acquisibili, ma tutti gli studenti dovranno aver compiuto lo stesso numero di azioni.

Altro che scuola…

Non è facile restare immuni al fascino di questo gioco, in breve il contegno scolastico lascerà il posto a risate e versi degni dei peggiori luoghi di perdizione, soprattutto quando si avrà a che fare con determinate pozioni. L’elisir dell’amor cieco ad esempio è una pozione che permette a chi la beve, di rubare tutti gli ingredienti dalla scorta di un avversario, mentre il filtro della lavamanzia invece è una pozione che permette di raccogliere fino a cinque ingredienti da una corsia, per poi rimetterli nel dispenser. Un’azione deliberatamente ostruzionista nei confronti del giocatore seguente che, in attesa del proprio turno, intento a strofinarsi le mani e assaporando l’idea di chiudere una pozione da diversi punti, immaginando chissà quale mirabolante combo, si ritroverà con un pugno di mosche in mano. Scegliendo sei tipologie di pozioni su otto si ha la possibilità di variare il setup, seppur il gioco non risenta di alcuna ripetitività, ma se questo non dovesse bastare è disponibile un’espansione che aggiunge un quinto elemento jolly, introducendo delle tessere professori, biglie ingredienti e una interessante e stimolante variazione al regolamento.

Promosso con Lode!

La forza di Pozioni Esplosive è data dall’immediatezza, bastano cinque minuti di spiegazione e ci si Può tuffare in un mondo colorato e piacevole, dove la sfida è tesa, ma non per questo ansiogena. Le dinamiche di gioco sono dettate dalla casualità della disposizione delle biglie che, unite alla variabilità del setup iniziale, portano a partite sempre diverse e mai noiose. Uno dei pochi giochi dove l’età non è una discriminante, anzi, giocare contro dei piccoli stregoni spesso alza il livello della sfida e sicuramente la rende più “movimentata”. Non si può resistere ad un gioco di questo tipo, tutto è in perfetto equilibrio, un connubio di immagini ed elementi che ci ricordano il videogame campione d’incassi, ma meno invasivo e ridondante, più salubre. Giocare a Pozioni Esplosive è un’esperienza che gratifica ogni partecipante, portando allegria e sana competizione, accompagnati dallo schioccare delle biglie che “esplodono”.

A chi è adatto questo gioco

Pozioni esplosive è aggregante, mettetelo su un tavolo aperto e in un attimo verrà circondato da persone. Attirerà indubbiamente i bambini, che non resisteranno al fascino di raccogliere biglie colorate, ma anche gli adulti alle prese con le prime esperienze ludiche, sentendosi a loro agio con un gioco a prima vista semplice.I giocatori più esperti non disdegneranno sicuramente di farci una partita, perché a livello strategico è stimolante e poi si sa, nessuno riesce a resistere a delle biglie che esplodono. Adatto a qualsiasi giocatore e non dagli otto anni in su, ma decisamente non consigliato a chi affetto da Daltonismo.

Materiali

Pozioni esplosive punta forte sul comparto grafico e si affida a dei materiali di tutto rispetto. Il cartone utilizzato per le pozioni è adeguatamente spesso e preciso, così come lo era anche quello per il dispenser nell’edizione precedente, rimpiazzato di recente da quello in plastica. Il gioco d’altronde si fa forte di una meccanica semplice e avvincente, che per funzionare a dovere deve essere preciso nei materiali, soprattutto le biglie che sono indubbiamente di qualità, ma che restano comunque un elemento delicato e potrebbero mal sopportare cadute accidentali. La scatola stessa presenta una suddivisione in comodi alloggiamenti per la suddivisione dei materiali, funzionale per un rapido setup.

Se avete già Pozioni Esplosive o volete partire “a bomba” con nuove pozioni e materiali è disponibile anche l’espansione del gioco “Pozioni esplosive: il quinto ingrediente”

Pozioni Esplosive

Pozioni esplosive è un gioco in cui bisogna creare delle pozioni alchemiche , prelevando delle biglie colorate da un dispenser. Ogni biglia mossa genererà delle “esplosioni” potenzialmente vantaggiose per poter raccogliere maggiori ingredienti. Un gioco tanto semplice quanto incredibilmente coinvolgente che sicuramente non passa inosservato



Verdetto

Non è facile parlare di questo titolo senza andare a fare similitudini con il già citato “gioco delle caramelle”, poco importa, le dinamiche di gioco sono totalmente diverse, con un'idea originale e semplice che lo fa apprezzare per immediatezza, eleganza e coinvolgimento. Sicuramente un titolo divertente, apprezzabile anche dai giocatori più esperti, non soltanto dai neofiti. Il gioco inoltre ha una vivace interazione fra i giocatori, fare uno sgarbo o mandare all'aria la strategia di un avversario è fra le cose più divertenti da fare durante una partita e spesso diventa uno degli obiettivi non dichiarati: Perché accontentarsi semplicemente di vincere quando si può stravincere?

Pro

- Regolamento chiaro e veloce
- Comparto grafico eccellente
- Accessibilità a giocatori giovanissimi e neofiti
- Biglie colorate ovunque

Contro

- Materiali di ottima fattura, ma pur sempre delicati
- Dispenser di cartone non semplicissimo da montare
- Alcuni giocatori possono "soffrire" di rallentamenti decisionali.. troppe biglie e tutte utili!