Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Natale 2018

Regali di Natale 2018, 15 party games per Natale e Capodanno

Gli addobbi di Natale sono ormai pronti, le festività sono dietro l’angolo, è tempo di organizzare i cenoni e le riunioni con i vecchi amici e con i parenti. In molti casi, questa è l’occasione per rispolverare giochi tradizionali e mazzi di carte raramente usati. “Sette e mezzo” e “Cucù”, Las Vegas o un poker, o i cari vecchi Mercante in Fiera e Tombola. I meno avvezzi al gioco d’azzardo sceglieranno grandi classici come Taboo, Cranium, Pictionary o Uno.

Oggi vogliamo offrirvi qualche alternativa ai giochi tradizionali, rispettando però lo spirito che rende i giochi tradizionali così attraenti in questo periodo e che possiamo esprimere con le seguenti condizioni:

  • Giochi semplici: le regole devono poter essere spiegate in pochi minuti, magari nel corso del gioco, e devono essere alla portata di tutti, anche dopo una ricchissima cena e qualche bicchiere di troppo.
  • Giochi divertenti: in queste occasioni, le risate attorno al tavolo contano quasi più di chi abbia vinto la partita – d’altronde, diciamoci la verità, vincere a Taboo passa in secondo piano quando possiamo “buzzare” il nostro avversario senza pietà!
  • Giochi per molti giocatori: più si è più ci si diverte.
  • Giochi compatti: nessuno vuole portare scatole enormi ad una cena tra amici!

Ecco quindi le nostre 15 proposte di party games per giocare con gli amici in queste prossime festività.

Se volete essere sicuri di ricevere i prodotti Amazon elencati in questa guida prima di natale *iscrivetevi ad Amazon Prime gratuitamente per i primi 30 giorni*Verifica la data di consegna durante il processo di acquisto.

Exploding Kittens

Exploding Kittens è un gioco veloce, demenziale e divertente di cui abbiamo già parlato su queste pagine: in questo gioco di Matthew Inman (anche illustratore), Elan Lee e Shane Small – già caso di successo al tempo della raccolta fondi originale sulla piattaforma Kickstarter – interazione tra i giocatori è fortissima. Da 2 a 5 giocatori si sfidano in una specie di roulette russa, pescando carte surreali e dai disegni politicamente scorretti per dare fastidio ai propri avversari – facendogli saltare turni, rubandogli carte o facendogli pescare più carte – sperando di non pescare uno dei maledetti gattini esplosivi del titolo, tenerissimi animaletti che eliminano il giocatore dal gioco se questi non è in possesso di una carta per disinnescare il felino assassino, finché l’ultimo giocatore ancora “in vita” non viene dichiarato vincitore. Ideale per chi comunque vuole una componente di azzardo nel proprio gioco, con una durata di circa 15 minuti a partita, viene naturale giocare più partite per cercare di ottenere una rivincita.

» Acquista Exploding Kittens

Dixit

Per i giocatori più portati a lavorare con la fantasia, invece, la serie di Dixit di Jean-Louis Roubira è perfetta. Nella scatola del gioco, che in alcune versione funge anche da segnapunti, ci sono 84 carte splendidamente illustrate da Marie Cardouat ed altri bravissimi illustratori. A turno, un giocatore dovrà fare il “Cantastorie”, cioè scegliere una delle proprie carte e provare a descrivere con una frase semplice – ma non troppo ovvia! – ciò che vi è illustrate. Tutti gli altri giocatori dovranno cercare tra le proprie carte delle illustrazioni che possano essere descritte dalla stessa “storia” per confondere gli altri giocatori. Quanto tutte le carte sono state mischiate e rivelate, ciascun giocatore vota quale secondo lui è la carta del “cantastorie”. Se tutti la indovinano, o se nessuno la indovina, il cantastorie non ottiene alcun punto e tutti gli altri giocatori ottengono punti. Se invece alcuni giocatori la indovinano, sia questi che il cantastorie ricevono dei punti. Inoltre, ciascun giocatore che non è il cantastorie e che è riuscito ad ingannare altri giocatori con la propria carta riceverà dei punti. La forza di Dixit sta proprio nelle illustrazioni che sono oniriche e piene di dettagli e che quindi si prestano a tantissime interpretazioni. Tra le varie versioni, la versione Dixit Odyssey supporta fino a 12 giocatori ed è quindi quella più utile per i party numerosi. Sono già disponibili molte espansioni che aggiungono nuove illustrazioni per aumentare le carte disponibili.

» Acquista Dixit Odyssey

Cortex+ Challenge

Per i giocatori che vogliono invece una sfida un po’ più cervellotica come in Cranium, Cortex Challenge rappresenta la scelta migliore. Nel gioco di Johan Benvenuto e Nicolas Bourgoin, da 2 a 6 giocatori competono per risolvere delle sfide di memoria, riconoscimento oggetti, labirinti, coordinamento ed altri 4 tipi di test, cercando di risolverli prima degli altri per poter completare il proprio puzzle Cervello e vincere la partita. Molto peculiare anche la presenza di sfide Tattili, in cui il giocatore dovrà riconoscere l’oggetto su una carta solo toccandone i dettagli dotati di texture – aggiungendo quindi una componente tattile al gioco, molto rara nei giochi da tavolo. A differenza di Cranium, giocato a squadre e con turni ben distinti, Cortex Challenge mette tutti i giocatori l’uno contro l’altro e aggiunge l’elemento della velocità, trattandosi di una corsa, per tenere alto il livello di sfida e sforzare al massimo le capacità mentali dei giocatori.

» Acquista Cortex Challenge

 Just One

Just One è un gioco cooperativo per 3-7 giocatori che per alcuni versi è complementare a Taboo: alla base, si devono indovinare delle parole fornendo indizi; questa volta però, un solo giocatore deve indovinare le parole e tutti gli altri devono fornire indizi. Il giocatore di turno infatti sceglie casualmente e senza vederla una parola da dover indovinare. I suoi compagni di gioco, senza poter parlare devono scrivere ciascuno una parola che possa servire da indizio al giocatore per indovinare, ma attenzione: non ci possono essere indizi uguali tra quelli dati – da qui il titolo Just One – che verrebbero eliminati riducendo le possibilità di indovinare. La sfida quindi è cercare l’indizio che sia d’aiuto, ma che non sia troppo ovvio per evitare che possa essere scelto da altri. E vedrete che frustrazione quando scoprirete che il vostro indizio che credevate originalissimo è stato annullato perché scelto da un altro giocatore!

» Acquista Just One

The Chameleon

Continuando sul filone dell’indovinare parole, The Chameleon introduce una meccanica nuova, l’impostore. In questo gioco da 3-8 giocatori, ad ogni turno un giocatore sarà Il Camaleonte, un impostore tra gli altri giocatori: quando verrà rivelata la parola segreta oggetto del turno, tutti i giocatori la conosceranno a parte il Camaleonte, che conoscerà solo il tema che riguarda la parola. Ogni giocatore, in senso orario, dovrà poi pronunciare una parola – ed una sola – connessa alla parola segreta, per mostrare agli altri giocatori di non essere Il Camaleonte, ma allo stesso tempo senza dare troppi indizi al Camaleonte, così che al suo turno questi non sappia cosa dire. Al termine del giro, tutti i giocatori voteranno chi secondo loro è il Camaleonte: se questi riesce a non farsi accusare dalla maggioranza dei suoi compagni, ha vinto il turno. In questo gioco il sospetto la fa da padrone: hai usato un termine generico – troppo generico – per non dare indizi oppure perché non sai di cosa stiamo parlando ed hai deciso di giocare sul sicuro?
Anche se lo stesso meccanismo si è già visto con le immagini (Spyfall) e con i disegni (Fake Artist Goes to New York), la durata di soli 10 minuti e l’elevato numero di parole e combinazioni rende questo gioco ideale per serate molto divertenti.

» Acquista Chameleon

Passa la Bomba

Giochiamo ancora con le parole, ma questa volta con l’aggiunta di un gadget elettronico e di molta adrenalina. In Passa la Bomba un qualsiasi numero di giocatori – anche se il gioco raccomanda 2-10 – deve passare al giocatore seguente una bomba con un timer variabile tra 15 secondi e 2 minuti, ma per farlo dovrà trovare una parola che contenga delle lettere assegnate e che non sia già stata detta prim<. Le cose ovviamente non sono così facili: con un timer che ticchetta e che non saprete quando finirà, dovrete girare una carta con le due lettere da usare e tirare un dado per stabilire le regole da rispettare – come usare le lettere solo ad inizio frase, o solo nel mezzo, ecc. – cercando anche di ricordare quali parole sono state già dette. Anche il giocatore con il vocabolario più ricco può paralizzarsi per qualche secondo di troppo e ritrovarsi con la bomba in mano quando esploderà, prendendo una penalità. Veloce ed adrenalinico, se vi piacciono i giochi di parole questo è uno dei giochi più semplici e divertenti da prendere se vi piacciono i giochi di parole.

» Acquista Passa la Bomba

Calma e Sangue Freddo

Se cercate un gioco senza pretese di regolamento, ma con alto potenziale di risate, Calma e Sangue Freddo fa per voi. Il cuore di questo gioco è il Battitometro, un gadget elettronico che misura la frequenza cardiaca di un giocatore. Una volta indossato, gli altri giocatori dovranno tirare i dadi azione per capire come cercare di far perdere la calma al giocatore: potrebbero dover avvicinarsi ben oltre la zona di comfort, oppure annusarlo, o fare versi e suoni ridicoli. Qualsiasi reazione del giocatore verrà registrata dal Battitometro, e se la reazione raggiunge il livello rosso causa la sconfitta del giocatore, che non è stato in grado di rimanere cool sotto pressione. Di certo non per tutti i giocatori, che magari non vogliono essere messi in situazione di pressione, ma per un gruppo affiatato di 2 o più giocatori – senza limiti, ovviamente – è sicuramente un gioco che causerà diverse risate.

» Acquista Calma e Sangue Freddo

Imagine

Imagine è un elegantissimo gioco dalla grafica minimal – non a caso è di autori giapponesi – che richiama il concetto di Pictionary. Giocando in 3-8 giocatori, dovrete cercare di far indovinare uno dei concetti – oggetti, azioni, titoli di film, ecc. – a voi assegnato usando delle immagini. A differenza di Pictionary, però, non sarete voi a dover disegnare per far indovinare la parola, ma dovrete usare le tante carte a disposizione, tutte con sfondo trasparente, combinando simboli tra loro per fornire indizi. E’ straordinario come simboli all’apparenza semplici possano assumere così tanti significati: un triangolo messo sulla testa di un simbolo di un uomo può sembrare un classico cappello del sud-est asiatico, oppure messo all’altezza della vita può essere una gonna. Giocato con giocatori che hanno almeno una idea delle carte a disposizione e hanno capacità di visualizzare quello che vogliono mostrare, il gioco scorre veloce e termina in meno di 30 minuti. Alcuni giocatori però rimangono bloccati nel guardare tutte le carte a disposizione e provare a combinarle, per cui nelle prime partite è consigliabile stabilire un tempo limite sia per la formazione degli indizi, sia per la fase in cui gli altri giocatori cercano di indovinare. Sicuramente però è un gioco dal fortissimo impatto visivo che apre infinite possibilità.

» Acquista Imagine

Lupus In Tabula

Lupus in Tabula è una versione di un grande classico dei giochi che si facevano da ragazzi, magari in spiaggia o in qualche bar: il gioco dell’Assassino. Il punto di forza è sicuramente il numero di giocatori: Lupus in Tabula supporta la bellezza di 8-24 giocatori, divisi in due fazioni, i Villici ed i Lupi Mannari, che si sfideranno per la vittoria. In ogni partita i Lupi Mannari – il cui numero dipende da quanti giocatori giocano nella partita – dovrà sbranare un villico innocente in ogni fase Notte. Nella fase di Giorno, invece, tutti i giocatori, licantropi compresi, dovranno discutere per capire chi può essere un lupo mannaro e decidere chi linciare. Scopo dei Villici è naturalmente eradicare tutti i lupi mannari. I lupi mannari invece devono divorare tutto il villaggio. A complicare le cose ed aumentare il clima di sospetto, Lupus in Tabula offre diversi personaggi speciali che hanno poteri particolari – guardare carte avversarie, parlare con i Fantasmi (personaggi già eliminati nei turni precedenti) o proteggere un altro giocatore a scelta.
Sicuramente un grande classico tra i party game, il gioco soffre di due piccoli limiti: ad eccezione di una modalità, il gioco richiede un Moderatore, una persona che non gioca per alcuna fazione ma che si occupa di scandire le fase e di tenere tutte le informazioni; inoltre, sebbene il gioco prevede anche per il giocatore linciato, cioè eliminato da gioco, un piccolo ruolo come Fantasma, in partite con molti giocatori essere eliminato tra i primi turni risulta un po’ frustrante. Nonostante ci siano altre versioni che distillano questo gioco e lo rendano molto più veloce, eliminando ad esempio il problema dell’eliminazione, consigliamo di provare questo gioco base per il maggiore clima di sospetto che si crea e per le divertenti discussioni – spesso astruse – su chi sospettare.

» Acquista Lupus in Tabula

Coco Rido

Se il vostro gruppo è composto da persone orribili – come recita la confezione del gioco originale inglese – allora Coco Rido non può mancare dalle vostre serate! Versione italiana di un famoso – o famigerato – gioco di carte chiamato Cards Against Humanity, in Coco Rido ai giocatori viene chiesto di rispondere ad una domanda pescata a caso utilizzando le carte Risposta a propria disposizione, cercando di dare la risposta più irriverente, divertente o controversa o semplicemente di cattivo gusto. Il Question Master sceglie la risposta che preferisce ed assegna un punto a quel giocatore, che diventerà il prossimo Question Master. Il gioco è consigliato per 2-10 giocatori dai 18 anni in su per un motivo: i temi trattati e le potenziali combinazioni di domande e risposte possono essere estremamente dark e urtare la sensibilità di persone non avvezze a questo humour dissacrante. Con il gruppo giusto, però, Coco Rido vi farà fare delle grasse risate.

» Acquista Coco Rido

The Mind

The Mind è quasi più di un gioco, è un esperimento di parapsicologia per capire quanto è forte la telepatia con i vostri amici! Per certi versi, The Mind ricorda un altro gioco semplice e divertente, The Game: i giocatori ricevono delle carte, con valori da 1 a 100, e devono scartarle a turno rigorosamente in ordine crescente. La difficoltà sta nel non poter comunicare in alcun modo con i propri compagni: quando è il proprio turno, il giocatore può solo guardare negli occhi i propri compagni e poi decidere quale carta giocare. Se nessun altro giocatore ha una carta di valore inferiore, il gioco continua, altrimenti la partita è persa per tutti i giocatori. Se nei primi livelli di gioco, quando tutti i giocatori hanno solo 1 o 2 carte in mano, vincere non è facile, solo dei veri telepati riusciranno a sconfiggere il gioco a livello 8, quando ogni giocatore inizia con 8 carte in mano. The Mind di certo non è un gioco adatto a chi cerca strategia o pianificazione dei propri turni, ma è sicuramente un’esperienza divertente ed unica.

» Acquista The Mind

Kaleidos

Kaleidos fornisce un nuovo twist ad un altro grande classico, la ricerca di parole tipica di giochi come Saltinmente o “Nomi Cose Città”. Nel divertente gioco di Spartaco Albertarelli, però, invece di avere categorie fisse o variabili, i giocatori – da 2 a 12, divisi in un massimo di 4 squadre – devono osservare un quadro, un disegno particolarmente pieno di dettagli, ed elencare in 60 secondi quanti più oggetti vedono che iniziano con una lettera pescata a caso ad inizio turno. Ovviamente, oggetti e parole che nessun altro team ha elencato forniranno più punti rispetto agli oggetti che tutti riconoscono. Sicuramente un twist interessante ed immediato da spiegare.

» Acquista Kaleidos

Paperback

Paperback è un interessante progetto che unisce Scarabeo alle meccaniche di deck building. Da 2 a 5 giocatori devono comporre delle parole utilizzando le carte lettere o lettere-doppie che hanno in mano. Come in Scarabeo, maggiore è la lunghezza della parola, maggiori saranno i punti guadagnati. Le lettere giocate, inoltre, forniscono delle abilità da utilizzare e dei punti da spendere per acquistare nuove carte lettere tra quelle a disposizione, da aggiungere alla propria pila degli scarti. Con il proseguire del gioco, quindi, la propria disponibilità di lettere aumenterà e sarà possibile costruire parole sempre più lunghe e complesse, per fare ancora più punti. Davvero un ibrido molto interessante!

» Acquista Paperback

Vudù

Altro gioco ad alto contenuto di risate, Vudù mette da 3 a 6 giocatori nei panni di maligni stregoni che devono fare punti vittoria lanciandosi maledizioni a vicenda. Ad ogni turno, gli stregoni utilizzano gli ingredienti raccolti tirando dei dadi per acquistare artefatti o maledizioni e lanciarle contro gli avversari. Ovviamente le risate nascono dalle maledizioni, che causano degli effetti reali ai giocatori bersaglio: potreste infatti costringere i vostri amici a giocare il resto della partita usando solo una mano, a parlare tenendo sempre la lingua fuori o a dover fare un giro intorno al tavolo prima di ogni proprio turno. E quando le maledizioni si accumulano, le situazioni intorno al tavolo possono diventare veramente esilaranti!

» Acquista Vudù

Excape

Ad un primo sguardo, Excape può sembrare un gioco roll and move come il Gioco dell’Oca, ma non lasciatevi ingannare: in questo piccolo gioco del famoso autore Reiner Knizia, la tattica e la cattiveria la fanno da padrone. Fra 3 a 6 giocatori devono raggiungere con la propria pedina la fine di un percorso prima dei propri avversari per vincere la partita. Per farlo, però, dovranno tirare due dadi e scommettere, posizionando i propri dadi su di un tracciato sul numero di passi che vogliono fare. Quando si posizionano i dadi, però, tutti i risultati inferiori già posizionati dagli avversari più in alto sul tracciato passi rispetto ai propri vengono scartati. Meglio usare un numero alto per posizionarsi in alto sul tracciato e quindi muovere la propria pedina qualche casella in più, oppure scegliere di muovere poco e occupare le caselle più basse del tracciato, facendo scartare tutti i risultati inferiori sulle caselle più in alto e quindi facendo perdere il turno ai propri avversari? Molto tattico ed interattivo, in meno di 30 minuti il divertimento è assicurato.

» Acquista Excape

Trova il regalo di Natale perfetto con Tom’s!