Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Star Trek 3 nel 2016, finalmente nello spazio profondo!

Il regista Roberto Orci porterà l'Enterprise in missione lontano dalla Terra per il terzo film.

Roberto Orci, il regista del prossimo film di Star Trek (Star Trek, guida essenziale per principianti), ha intenzione di portare finalmente l'Enterprise nello spazio profondo. Sì perché ad alcuni fan non è piaciuto il fatto che i primi due film del "nuovo corso" fossero tanto incentrati sulla Terra, e a quanto pare questi spettatori avranno ciò che chiedono.

Il regista, intervistato di recente, ritiene che i primi due film siano serviti a costituire le nuove origini dei personaggi e a consolidare i loro ruoli. Il capitano Kirk, Spock, Uhura e gli altri ormai però sarebbero pronti ad andare là dove nessun uomo è mai giunto prima – almeno non in questo nuovo universo narrativo.

Star Trek 3 si delinea quindi come un vero ritorno all'idea originale di Gene Roddenberry, vale a dire quella di un astronave e del suo equipaggio alla ricerca di nuovi mondi e sfide sconosciute. Ci potrebbe anche essere una nuova specie aliena, e un nuovo cattivo che si chiamerebbe "The Horta".

Del tutto opzionale invece l'idea di tornare a Klingon e Romulani. "Dato che si tratta di un universo alternativo, direi che possiamo scegliere", ha affermato Orci. "Non mi sento obbligato a tornare su qualcosa in particolare. Siamo fortunati da questo punto di vista, e abbiamo la possibilità di fare delle scelte. Vedremo cosa funziona nella storia".

Si è parlato anche dell'inclusione di un personaggio gay nell'equipaggio, una variazione che non farebbe che confermare la storica tradizione di apertura culturale che ha segnato Star Trek. "Potrebbe essere un aspetto di un personaggio ma non la sua unica caratterizzazione", dice Orci. "Non dev'essere come South Park […], può essere una cosa tanto normale che semplicemente esiste. Non la si può urlare, e non dev'essere necessariamente un punto chiave. È un gruppo e ci sono molte persone da rappresentare, quindi nessun punto di vista dovrebbe diventare preponderante".

Roberto Orci è alla sua prima esperienza come regista, ma vanta una lunga esperienza in ambito televisivo e cinematografico: tra le altre cose, ha lavorato a "Il Gioco di Ender" (2013), "The Amazing Spider Man 2" (2014), i primi due Star Trek, la serie televisiva Fringe, Alias, Xena e tanto altro.

Orci è stato scelto per sostituire J.J. Abrams, che al momento sta curando la regia di Star Wars: Episodio VII. Quanto a Star Trek 3, si dà per scontato che uscirà nel 2016, anno in cui la serie compirà 50 anni (Star Trek, guida essenziale per principianti).