Cinema e Serie TV

The Batman: Jeffrey Wright parla del primo Gordon di colore

Un nuovo trailer di The Batman dovrebbe debuttare all’oramai imminente DC FanDome 2021, e tutti gli interpreti coinvolti nel film hanno iniziato a parlare più o meno apertamente dell’attesissima pellicola, ad oggi già il film più atteso del 2022. Fra questi c’è anche Jeffrey Wright che come sappiamo interpreterà il Commissario Gordon, anzi il primo Gordon di colore nella storia del franchise multimediale batmaniano.

Recuperate il nostro articolo dedicato ai fumetti essenziali di Batman

L’attore si è voluto recentemente soffermare su questo aspetto, ribattendo ad alcune critiche che erano state mosse al suo casting come Gordon.

Jeffrey Wright parla del primo Gordon di colore in The Batman

Jeffrey Wright non ha mai nascosto il suo entusiasmo nell’interpretare James Gordon lodando in più di una occasione la visione di Matt Reeves per The Batman nonché i suoi colleghi fra cui Robert Pattinson ovvero il nuovo Bruce Wayne/Batman.

the batman

L’attore è ritornato recentemente sulla questione che lo vede interpretare il primo Gordon di colore nella storia del franchise multimediale batmaniano mostrando idee chiarissime in merito:

Riflettendoci un attimo, Batman e i personaggi che operano a Gotham City sono fluidi ed in continua evoluzione. Sarebbe un disservizio per le storie raccontate, la loro valenza storica, e quelle che verranno raccontante in futuro rimanere ancorati ai dettami delle origini. Shakespeare scriveva i suoi personaggi femminili affinché venissero interpretati da giovani maschi adolescenti. Dovremmo quindi oggi nel 21° secolo rispettare ancora quella tradizione per il semplice fatto che all’epoca non era permesso alle donne di recitare? Sarebbe ridicolo. Inoltre Gordon è legato a diversi aspetti: alla città, alla polizia, a Batman, all’idea di giustizia e corruzione… sono tutte cose che non necessitano che lui sia bianco.

Qualcuno, qualcuno di troppo a dir la verità, che ci ha riflettuto anche troppo su questa cosa mostrando le gravi mancanze del nostro paese [si riferisce agli Stati Uniti – NdA]. Alla sua prima apparizione, nel 1939, Gotham City era modellata secondo le città dell’epoca come New York e Chicago la cui popolazione era, per il 90%, costituita da persone bianche. All’epoca nelle forze di polizia c’erano pochissime persone che assomigliavano a me: è un fatto storico. Ma Batman e il suo mondo si è evoluto non solo nei fumetti ma anche nei film interpretando e la contemporaneità attraverso diversi autori. Pensare oggi una Gotham City di soli bianchi sarebbe idiota ed irrealistico, a cosa servirebbe?

Ricordiamo infine che attualmente è in fase di sviluppo una serie TV per HBO Max incentrata sul Dipartimento di Polizia di Gotham in cui dovrebbe ritornare anche Jeffrey Wright nel ruolo di Gordon pur non essendone protagonista.

A proposito di The Batman

The Batman è diretto da Matt Reeves (i film “Il pianeta delle scimmie”) con Robert Pattinson (l’imminente “Tenet, “The Lighthouse”, “Good Time”) che interpreta il vigilante e detective di Gotham City, Batman, e il miliardario Bruce Wayne. Al fianco di Pattinson, recitano nei panni di personaggi famosi e famigerati di Gotham, Zoë Kravitz (“Animali fantastici: i crimini di Grindelwald”, “Mad Max: Fury Road”) nel ruolo di Selina Kyle; Paul Dano (“Love & Mercy”, “12 anni schiavo”) nel ruolo di Edward Nashton; Jeffrey Wright (i film di “Hunger Games”) nel ruolo di James Gordon del GCPD; John Turturro (i film di “Transformers”) nel ruolo di Carmine Falcone; Peter Sarsgaard (“I magnifici 7”, “Black Mass – L’ultimo gangster”) nel ruolo del Procuratore Distrettuale di Gotham, Gil Colson; Barry Keoghan(“Dunkirk”) nel ruolo dell’Ufficiale Stanley Merkel; Jayme Lawson (“Farewell Amor”) è la candidata sindaco Bella Reál, con Andy Serkis (i film “Il pianeta delle scimmie”, “Black Panther”) nel ruolo di Alfred; e Colin Farrell (“Animali fantastici e dove trovarli”, “Dumbo”) in quello di Oswald Cobblepot.

The Batman

Il film è prodotto da Reeves e Dylan Clark (i film “Il pianeta delle scimmie”), mentre Simon Emanuel, Michael E. Uslan, Walter Hamada e Chantal Nong Vo sono i produttori esecutivi. Il team creativo di Reeves che lavora dietro le quinte, include il direttore della fotografia nominato all’Oscar Greig Fraser (“Lion – la strada verso casa”, l’imminente “Dune”); il suo scenografo de “Il pianeta delle scimmie”, James Chinlund; i montatori William Hoy (i film “Il pianeta delle scimmie”) e Tyler Nelson (“Rememory”); il supervisore ai VFX premio Oscar, Dan Lemmon (“Il libro della giungla”); il supervisore SFX nominato all’Oscar, Dominic Tuohy, (“1917”, “Star Wars: L’ascesa di Skywalker”); il sound mixer nominato all’Oscar, Stuart Wilson (“1917”, il franchise di “Star Wars”); la costumista premio Oscar, Jacqueline Durran (“1917”, “Piccole donne”, “Anna Karenina”) ed i costumisti Glyn Dillon (la saga di “Star Wars”) e David Crossman (“1917”, la serie “Star Wars”); la hair designer Zoe Tahir (l’imminente “No Time to Die”, “Spectre”); e la truccatrice nominata all’Oscar, Naomi Donne (“1917”). Batman è una creazione di Bob Kane con Bill Finger.

In attesa di The Batman, acquistate Batman: Titans of Cult – Limited Edition Steelbook (4K Ultra HD + Blu-Ray)