Cinema e Serie TV

The Witcher: Henry Cavill parla del combattimento contro Renfri

Sicuramente The Witcher può essere considerata una della serie TV Netflix che ha ottenuto grande successo e in attesa di vedere la nuova stagione, Henry Cavill torna a parlare del personaggio che interpreta nello show, ossia Geralt di Rivia. In particolar modo ha deciso di parlare, analizzato puntigliosamente, il confitto che ha dovuto affrontare nel corso del primo episodio di The Witcher infatti tutti gli appassionati della serie ricorderanno bene che Geralt di Rivia, sin da subito, ha dovuto combattere contro Renfri. Dunque, Henry Cavill ha spiegato, in un video, quanto sia stato complicato e laborioso recitare in queste scene che lo hanno visto protagonista insieme all’attrice Emma Appleton. L’attore avrebbe spiegato, con le seguenti parole, il lavoro che c’è stato dietro le indimenticabili scene che lo “ritraggono” mentre affronta la mutante:

“I nostri colpi erano precisi, o almeno lo sembravano. Ci stavamo muovendo a meno di un pollice di distanza l’uno dall’altra. Lei doveva muoversi abbastanza e io dovevo assicurarmi di essere abbastanza vicino. Quindi, se stavo facendo un colpo verso il basso, devo redirezionare la mia spada, e finivo per trovarmi a meno di un centimetro dalla sua testa quando lei manca il bersaglio. È una vera danza e richiede molta pazienza e molta abilità”.

Ebbene, a quanto pare, le scene del combattimento nella prima puntata di The Witcher sono state veramente molto impegnative tanto che, sull’argomento, è intervenuta anche la showrunner. Infatti, Lauren S. Hissrich avrebbe affermato quanto segue:

“Quando scrivevamo e giravamo, abbiamo diviso la scena in due parti. La prima è quella che abbiamo chiamato lotta dei briganti; il secondo è il combattimento di Renfri. Volevamo mostrare due lati diversi di Geralt. Nella lotta dei britanti, Geralt è sullo schermo forse 30 secondi, e uccide brutalmente numerose persone in rapida successione senza pensarci due volte. Capisci che Geralt è allenato a essere una macchina da guerra. Nel caso del secondo combattimento, però, Geralt non vuole uccidere Renfri così lo abbiamo messo in posizione difensiva. Volevo far capire che Geralt può essere una macchina da guerra, ma non deve esserlo necessariamente”.

Se siete fan del cacciatore di mostri, non potete perdervi i molti prodotti disponibili su Amazon a questo link. Date un’occhiata!