Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Universo Marvel: cosa succederà dopo Avengers Endgame?

Come sarà strutturato l'Universo Marvel nel post-Avengers Endgame? Quali saranno gli eroi che sostituiranno i volti noti dei Vendicatori?

Ormai siamo agli sgoccioli, e tra pochi mesi potremo conoscere quello che sarà il destino dei Vendicatori (e dell’intero Universo cinematografico Marvel)  grazie all’uscita nelle sale dell’attesissimo Avengers: Endgame, la cui uscita prevista è per il prossimo 26 aprile negli Stati Uniti.

Ovviamente sono in molti a chiedersi cosa accadrà al MCU dopo le rivelazioni di Avengers Endgame che, in conseguenza agli eventi di Infinity War, promette di sconvolgere per sempre il mondo degli eroi Marvel al cinema, complice quella che sarà la defezione, ormai sicura, di molti degli attori che hanno caratterizzato i primi 10 anni di Marvel al cinema, tra cui Robert Downey Jr e Chris Evans.

Come saprete, lo sviluppo della Marvel cinematografica è stato possibile grazie ad un piano lungo e rigidamente schedulato, che ha previsto la divisione dei vari progetti cinematografici, ed annesse storyline, nelle cosiddette “fasi”, in cui sono stati presentati i vari eroi e gruppi, con storie in qualche modo connesse ad una trama principale e generale che ha portato, in concomitanza della fine della Fase 3, alla guerra con Thanos ad opera di tutto il mondo Marvel, con le conseguenze che ben conosciamo.

A questo punto ci si domanda come sarà strutturato l’Universo Marvel post-Endgame e, in particolare, se questo sarà o meno caratterizzato da una nuova divisione in “fasi”, complice l’ormai esagerato numero di eroi presentati negli anni, a cui se ne uniranno certamente di nuovi nel corso del tempo.

Ad oggi Marvel era sempre stata piuttosto chiara nella strutturazione del suo progetto, spiegando spesso ai fan quali erano le intenzioni per lo sviluppo e la presentazione dei film e dei relativi personaggi, o almeno questo è quello che è successo sino alla fase 3, i cui progetti successivi (già in pre-produzione) sono oggi cadenzati solo secondo le uscite annuali, senza alcuna notizia in merito ad un progetto generale.

Questo ha ovviamente impensierito i fan che, specialmente tramite i forum di 4Chan e Reddit, stanno raccogliendo ogni rumor e voce di corridoio alla ricerca di quello che potrebbe essere lo schema logico delle uscite Marvel nel momento successivo ad Endgame. Ovviamente si tratta di dissertazioni tra i fan, basate semplicemente su quelle che sono le uscite previste e le voci di corridoio relative agli accordi in corso tra Disney/Marvel, Fox e Sony.

Dunque, stando a quella che è la teoria più accreditata, Disney/Marvel potrebbe decidere di abbandonare la divisione in fasi, per dividere l’universo che nascerà dalle ceneri della Fase 3 in due filoni narrativi distinti, uno terreste e uno spaziale, la qual cosa rispecchierebbe, per altro, quello che è stato da sempre il mondo Marvel a fumetti, in cui seppur senza una netta distinzione, è sempre sussistito un certo distacco tra le avventure degli eroi terresti, come i Vendicatori, e quelli più squisitamente “spaziali” come i Guardiani. I Fantastici Quattro, i cui diritti sono da poco ritornati sotto l’egida di Marvel (dopo una gestione prolungata e disastrosa da parte di Fox) sarebbero il ponte narrativo tra i due universi.

In questo nuovo ordine della continuity, Marvel comincerà poi ad inserire film pensati non per arricchire le trame in continuità ma per dare spazio, sotto forma di prequel, a eroi vecchi e nuovi, un po’ come accadrà insomma per Captain Marvel, la cui storia sarà di fatto un prequel all’attuale MCU. In questo contesto verranno quindi inseriti i progetti relativi a Vedova Nera e, soprattutto, ai Celestiali, i potentissimi esseri divini creati da Jack Kirby nel 1976.

Marvel Assedio

Per quanto riguarda lo sviluppo di una trama comune, almeno per quanto concerne il filone terreste, dopo gli eventi relativi a Thanos i film si occuperanno di esplorare un trittico notevole di maxi saghe a fumetti, ovvero quello che porterà allo scontro tra gli Avengers e la loro controparte composta da ex-super criminali, ovvero i Dark Avengers. Questo filone narrativo, sviluppatosi nei fumetti tra il 2009 e il 2010 nelle saghe Secret Invasion, Dark Reign e Assedio (Siege), avrà come villain principale prima gli alieni mutaforma Skrull (che faranno il loro debutto proprio in Captain Marvel), poi Norman Osborn, che acquisterà notevole potere politico in virtù del fallimento dei Vendicatori nel fronteggiare l’invasione Skrull.

In questo senso avrebbe perfettamente senso la voce di corridoio che parlerebbe della volontà di Marvel di prolungare l’accordo con Sony per lo sfruttamento nell’MCU di Spider-Man e di personaggi ad esso annessi, la qual cosa dovrebbe concludersi entro un paio d’anni salvo ovviamente non ci sia un rinnovo.

Per quanto riguarda il versante cosmico, saranno i Guardiani della Galassia a fare le veci dei Vendicatori, e benché non ci siano neanche voci di corridoio relative ad un arco narrativo più esteso, i fan concordano nel pensare che saranno proprio i già citati Celestiali a dare filo da torcere all’universo spaziale Marvel, con la possibilità che si crei un villain ricorrente, in stile Loki, che possa connettere i vari film. In tal senso si è pensato ad Annihilus, potente creatura aliena creata nel 1968 da Stan Lee e Jack Kirby, e per altro protagonista della più recente e poderosa maxi saga spaziale dell mondo a fumetti Marvel: Annihilation (era il 2006).

Ovviamente, lo ripetiamo, si tratta di una estesa “fan theory”, su cui i principali forum di discussione mondiali stanno parlando da mesi, analizzando ogni movimento del mercato cinematografico relativo ai supereroi. Un mercato che, almeno alle apparenze, non sta effettivamente lanciando chissà quali segnali, motivo per cui tali elucubrazioni vanno prese con le pinze.

Annihilation

Chiuso il discorso relativo alla nuova struttura della continuity Marvel, ci sono altre notizie a portata di fan che non hanno ancora trovato conferma, ma che val la pena segnalarvi. In ordine sparso:

Avengers Endgame pare non avrà una scena post credit, a differenza di Captain Marvel che ne avrà ben due, una delle quali potrebbe essere dedicata agli Eterni (il cui film, lo ribadiamo, è stato già confermato);

Il film dedicato a Shang-Chi, ovvero il campione delle arti marziali creato da a Steve Englehart (testi) e Jim Starlin (disegni) nel 1973 potrebbe avere un utilizzo minimo della computer grafica, e sarà invece concepito per essere un tributo al cinema a base di kung fu che ha avuto successo a cavallo degli anni ’60 e ’70, che porterà per altro proprio alla creazione del personaggio (per altro ispirato a Bruce Lee);

Shang Chi

Black Panther 2 è in alto mare a causa dell’incertezza della produzione su quale sarà il villain principale, e per questo potrebbe addirittura slittare!

Doctor Strange 2 avrà il suo primo ciak già nel corso dell’estate di quest’anno;

Miles Morales non verrà introdotto nel MCU e potrebbe essere la chiave di volta dell’accordo tra Disney e Sony, lasciando quindi alla prima lo sfruttamento di Peter Parker ed a Sony quello di Miles, per i già annunciati progetti relativi Spider-Man: Un nuovo universo;

Dopo la fine della Fase 3 pare che Disney impiegherà, per i futuri nuovi personaggi, solo attori giovani e relativamente sconosciuti, tenendo i volti noti solo per il ruolo di villain. Questo probabilmente per poter utilizzare i personaggi che si guadagneranno un certo carisma più a lungo possibile;

Non ci sono progetti relativi all’utilizzo degli X-Men, né tanto meno dei personaggi orfani delle serie Netflix. In tal senso è possibile che questi non appaiano neanche sulla piattaforma Disney+. Gli show di quest’ultima, per altro, non influenzeranno se non sommariamente, le trame dei film al cinema, seguendo quindi il trend della serie Agent of Shield. Più un companatico che un vero e proprio filler;

Infine, pare che Chris Evans non abbandonerà il mondo Marvel. Seppur svestendo i panni di Cap, l’attore potrebbe fare il suo esordio alla regia proprio grazie alla piattaforma Disney+.

Se siete appassionati del MCU allora non potete lasciarvi perdere questo straordinario cofanetto da collezione, comprendente due corposi libri che raccontano quelli che sono stati i primi 10 anni di Marvel al cinema.