Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Vedova Nera: 5 ipotesi sul film in arrivo

Non passa giorno senza scatti rubati dal prossimo film sulla Vedova Nera. Facciamo un po' d'ordine con 5 ipotesi su quale potrebbe essere la trama.

Giorno dopo giorno si susseguono immagini rubate dal set del cinecomic standalone più atteso del 2020, con Scarlett Johansson. In uscita il prossimo anno, sarà tra i primi titoli, se non il primo in assoluto, della Fase 4, perciò l’attesa di scoprire in che luogo e tempo sarà ambientato è insopportabile. Facciamo quindi un po’ d’ordine, con 5 ipotesi sul prossimo film della Vedova Nera.

1) Origini

Prima ipotesi avanzata e, ancor oggi, la più probabile (combinata alla prossima della lista), nonché la più sicura. Un film sulle origini della Vedova Nera, il suo addestramento in Russia. Una storia esplorata ottimamente in due parti, qui e qui, anche da Waid e Samnee, tra il loro Daredevil (link Amazon)e il loro Captain America (link Amazon), tutti eccellenti. Natasha era una ballerina, prima di diventare spia, ma come lo è diventata? Qual è stato il suo primo contatto? Dopo la delusione cinematografica del tiepido Red Sparrow (link Amazon), ci meritiamo un thriller spionistico dal sapore sovietico. E chi meglio di Scarlett, per il ruolo di talentuosa aspirante killer?

2) “Budapest”

Seconda ipotesi, in realtà, perfettamente sovrapponibile alla prima, anche per capitalizzarne l’hype: raccontare la vicenda di Budapest vissuta da lei e Occhio di Falco (link Amazon), forse il loro incontro, forse luogo di un accidentale randez vous sentimentale, chi può dirlo. Budapest potrebbe ospitare di tutto, persino essere un nome in codice. Ciononostante, la curiosità è controbilanciata dal rispetto verso un MacGuffin testuale, un accenno che non dovrebbe essere chiarito. Come l’aura di mistero attorno al passato di Silente (lentamente dilapidata dalla saga di Animali Fantastici (Link Amazon))  o “quel pasticcio su Cato Neimoidia” tra Obi Wan e Anakin Skywalker, menzionato ne La vendetta dei Sith (Link Amazon). Certi segreti sono nati per rimanere tali, ed è quasi sempre meglio quando lo fanno.

3) Post Winter Soldier

Finora, una possibilità per niente considerata. Eppure, Captain America: Winter Soldier  (link Amazon) è un turning point considerevole per la Vedova, corrisponde al momento in cui il mondo intero scopre il suo passato, che tra l’altro neanche noi conosciamo così bene. Natasha è costretta a distanziare il governo americano che finora l’ha protetta, così come quello russo da cui fugge da ancora più tempo. Sembra una base più che buona per un thriller fantapolitico. Con qualche colpo di coda proprio da Winter Soldier (link Amazon), magari dello stesso Bucky Barnes (con cui nei fumetti condivide un flirt) o di altre apparizioni collaterali. È pur sempre in questo periodo che dovrebbe cominciare il breve romance cinematografico tra la spia e Bruce Banner

4) Tra Infinity War e Endgame

Tanto difficile quanto interessante. Si potrebbe coprire il periodo di “lutto”, in cui la Vedova Nera, a mo’ di Nick Fury, si è occupata di tenere sotto controllo tutte le attività criminali o macroscopiche del pianeta Terra. In realtà, bisognerebbe specificare che, più che dopo Avengers: Infinity War (link Amazon), si tratterebbe del tempo che intercorre tra prologo di Endgame e il resto del film. In poche parole, nei cinque anni impiegati dal topo per liberare Ant-Man (link Amazon) dal furgoncino subatomico. Difficile, quindi anche poco probabile, pensare a un film tanto oscuro e senza speranza. Ma, per quel che conta, noi ci speriamo comunque.

5) Dimensione alternativa

Ancora più improbabile, ancora più difficile. Praticamente, per dirla in gergo da spia, una missione impossibile (link Amazon). Ma se il coinvolgimento del multiverso in Spider-Man: Far From Home venisse confermato, comporterebbe un rinforzo considerevole delle dimensioni parallele nel MCU. Quindi, visto che la Vedova Nera originale è morta, perché non esplorarne una alternativa, ancora viva?

Certo, un espediente del genere richiederebbe un appiglio ferreo per sussistere, una motivazione narrativa che lo leghi alle vicende dell’universo principale. E una ci sarebbe: Capitan America si mette in viaggio tra le realtà parallele alla fine di Avengers: Endgame. Foste stati in Cap, prima di ricongiungervi con Peggy Carter (link Amazon), amore della vostra vita, non avreste fatto visita anche alla vostra amica Natasha, defunta sulla Terra dalla quale provenite?