Eventi

Yoshiyuki Tomino (Gundam): il suo ritiro e le condizioni di salute

Il regista di Mobile Suit Gundam, Yoshiyuki Tomino, ha rivelato che a suo parere, potrà lavorare nel settore dell’animazione per soli altri 3 anni. Lo ha spiegato durante un’intervista con la rivista giapponese Weekly Playboy alla quale ha spiegato di aver sofferto di complicazioni di salute anticipando quindi che lavorerà nel settore anime ancora per poco.

Yoshiyuki Tomino (Gundam): il suo ritiro e le condizioni di salute

Yoshiyuki Tomino, nonostante abbia quasi ottanta anni, è ancora parecchio attivo in molti progetti, alcuni dei quali riguardano il franchise di Gundam: il regista sta infatti dirigendo il terzo film compilation Gundam Reconguista in G, che è arrivato nelle sale giapponesi a luglio. Inoltre continua ad apparire sui media per promuovere le sue opere e parlare dello stato degli anime in generale.

Yoshiyuki Tomino

Tuttavia è lo stesso Yoshiyuki Tomino ad ammettere di sentirsi come se la sua carriera stesse finendo, e non perché sia a corto di idee. Nonostante infatti abbia ancora molta voglia di fare, il suo corpo deve fare i conti con alcuni problemi di salute, quali il peggioramento della stenosi del canale spinale, un restringimento degli spazi all’interno della colonna vertebrale, che causa una pressione sui nervi e di conseguenza dolore e intorpidimento nella parte inferiore del corpo.

Questa la dichiarazione di Yoshiyuki Tomino:

“Sono arrivato al punto che non posso più camminare bene. Quando mi vedo camminare nella telecamera, penso ‘Wow, questo ragazzo ha una seria condizione medica!’ Penso che mi restino solo circa tre anni in cui posso continuare a lavorare in uno studio.”

Più rassicurante il fatto che Yoshiyuki Tomino ha detto di aver fatto entrambe le vaccinazioni contro il Coronavirus e, a parte qualche ora di stanchezza, non ha avuto altri effetti collaterali negativi.

Yoshiyuki Tomino

Yoshiyuki Tomino è naturalmente triste di dovere abbandonare l’animazione, ma dall’altra parte spiega che ciò significa che ha raggiunta una certa età e che quindi è normale. Ha anche aggiunto con una risata:

“Per come sono ora, non mi è rimasta molta resistenza. Quindi permettetemi di dire che tutti noi dovremmo valorizzare un po’ di più gli anziani.”

Nonostante la sua età avanzata, il regista continua a essere ambizioso:

“I programmi sui robot giganti sono per i bambini, ma finché sono vivo e posso fare nuove opere, distruggerò Demon Slayer ed Evangelion. Se non pensassi in modo così ambizioso, non farei anime televisivi oltre gli 80 anni.”

Durante l’intervista Yoshiyuki Tomino ha anche accennato al prossimo film hollywoodiano di Gundam anche se non ha commenti in merito. Tuttavia, ha ammesso che gli sarebbe piaciuto essere chiamato a dirigerlo, ma che capisce che alla sua età è troppo vecchio per fare certi lavori.

Vi ricordiamo che durante l’intervista il regista ha anche parlato della possibile colonizzazione dello spazio, mostrandosi però molto scettico. Yoshiyuki Tomino ha ammesso che dubita che l’uomo potrà colonizzare Marte in un futuro prossimo come accade in Gundam e che le iniziative spaziali private stiano inquinando il pianeta.

Recuperate il Blue-Ray di Mobile Suit Gundam Wing Endless Waltz disponibile su Amazon!