Cinema e Serie TV

Zack Snyder è pronto a debuttare nel Marvel Cinematic Universe

Il nome di Zack Snyder è da anni legato agli eroi DC, non solo per la sua controversa trilogia composta da Man of Steel, Batman v Superman – Dawn of Justice e Justice League (che vedrà fra pochi mesi la luce con l’agognata Justice League Snyder Cut) ma anche per l’ambizioso adattamento di Watchmen, la seminale serie decostruzionista sui supereroi di metà anni ’80 firmata da Alan Moore e Dave Gibbons ritenuta fino ad allora “impossibile da filmare”.

Con il debutto di Justice League Snyder Cut fissato ufficiosamente a marzo 2021 e le ultime dichiarazioni di WarnerMedia che avrebbero definitivamente chiuso la porta ad un possibile sviluppo dello Snyderverse anche tramite la piattaforma HBO Max, Zack Snyder ha scherzosamente detto di non escludere la possibilità di cimentarsi con il Marvel Cinematic Universe scegliendo già il personaggio su cui vorrebbe lavorare.

Foto generiche

  • Su Disney+ potete vedere tantissimi altri contenuti. Per iscrivervi al servizio di Streaming Disney+ sia con abbonamento mensile sia annuale scontato potete utilizzare questo link.

Zack Snyder e il Marvel Cinematic Universe

Video intervista da Comicbook Debate, Zack Snyder ha detto di non essersi stancato di lavorare sui cinecomics e che, qualora il suo tempo con Warner e DC fosse veramente scaduto, non escluderebbe di lavorare con la Marvel se ricevesse la chiamata.

Il regista, profondo conoscitore del medium, ha poi subito indicato il personaggio su cui lavorerebbe volentieri: Elektra. Più precisamente Snyder ha detto che vorrebbe adattare Elektra Lives Again di Frank Miller.

Sceglierei Elektra Lives Again. Il graphic novel di Frank Miller, sapete? Ha come protagonista Elektra e questi strani sogni di Daredevil su di lei che torna in vita, è davvero bellissimo ma strano… Io adatterei quello. A nessuno credo importi ma è quello che farei.

Foto generiche

Ricordiamo che Elektra è stata interpretata da Jennifer Garner nella pellicola del 2005 con Ben Affleck nei panni del protagonista e da Élodie Yung a partire dalla seconda stagione della serie Netflix Daredevil.

  • Se volete provare il servizio di Netflix potete riscattare il vostro mese gratuito qui

E voi fan del Marvel Cinematic Universe siete pronti ad accogliere Zack Snyder?

Daredevil, Elektra e Frank Miller

Una svolta epocale per Daredevil è legata al nome di Frank Miller. Nel numero 158 di Daredevil, l’allora editor Jim Shooter annuncia l’ingresso nella squadra artistica del Cornetto di un giovane collaboratore, Frank Miller, presentandolo come una promessa del futuro dei comics. Un futuro che sembra compromesso, dato che Miller arriva su Daredevil in un momento critico, in cui le avventure del Diavolo Custode vendono poco e si medita la chiusura della serie.

Sceneggiato da Roger McEnzie e con cadenza bimestrale, Daredevil non ha un roseo futuro, ma Miller inserisce nuove idee e vuole dare un taglio più maturo e moderno a questo personaggio secondario di casa Marvel. La terapia Miller funziona benissimo. Miller introduce elementi contemporanei e costruisce una maggior definizione dell’ambiente in cui si muove Daredevil. Miller realizza un vero miracolo, rendendo Daredevil un personaggio di punta di casa Marvel, grazie alla perfetta sintonia con Klaus Janson ai disegni, portando la testata nuovamente a pubblicazione mensile.

A Miller si deve l’introduzione di una figuda chiave come Elektra Nachios nel 1980, nel primo numero in cui Miller realizza anche i disegni. Inizialmente pensata come figura passeggera, Elektra diventa invece il fulcro emotivo di una manovra di retcon importante, che ha un profondo peso sullo sviluppo del personaggio, che vivrà momenti tragici come La morte di Elektra o Roulette.

È sempre Miller ad intuire l’importanza di una nemesi come il Kingpin per Daredevil. Entrambi profondamente legati alla loro territorialità, i due sono complementari, e il re del crimine newyorkese, solitamente visto come avversario dell’Arrampicamuri, diventa il villain per eccellenza di Daredevil.

daredevil 11

La figura di Miller rimane profondamente legata al mito di Daredevil, complice anche un eccellente ritorno nella vita di Matt Murdock con quel capolavoro a fumetti che è Rinascita.

Acquista l’omnibus del Daredevil di Frank Miller!