Storage

ADATA XPG Sage, un SSD PCIe 4.0 con un controller impressionante

Al CES 2020, come preannunciato prima di fine 2019, ADATA Technology ha mostrato un nuovo SSD M.2 PCIe 4.0 che in termini di velocità promette bene….anzi, benissimo! XPG Sage, questo il suo nome, dovrebbe garantire velocità di lettura e scrittura sequenziali di oltre 7000 e 6000 MB/s, con prestazioni casuali pari a 1 milione / 800.000 IOPS.

In uscita quest’anno a un prezzo non ancora noto, l’XPG Sage è tra i primi ad usare il controller Rainier di Innogrit. Niente Phison quindi. Al CES 2020 ADATA ha mostrato i risultati preliminari ottenuti con CrystalDisk. L’unità è riuscita a raggiungere prestazioni in lettura e scrittura sequenziali di 7240 e 5395 MB/s, ma secondo il product manager di ADATA con l’ottimizzazione del firmware si arriveranno a superare i 6000 MB/s in scrittura.

Il controller Innogrit Rainier (IG5236) promette miglioramenti significativi della velocità rispetto al Phison E16, che a oggi è il controller presente in tutti gli SSD PCIe 4.0. Volendo fare un confronto, il Corsair MP600, che usa il controller E16, è attestato a 4950 /4250 MB/s in lettura e scrittura, risultato che è circa il 25% inferiore rispetto all’XPG Sage. Inoltre, l’SSD di Corsair raggiunge “solo” 680.000/600.000 IOPS in lettura e scrittura casuale, dal 30 al 40% in meno rispetto al modello di ADATA.

Innogrit è una new entry nel mercato dei controller per SSD, ma le specifiche del suo Rainier IG5236 sono impressionanti. Utilizza 8 canali, è realizzato con un processo produttivo TSMC a 16/12nm e può supportare fino a 16 TB di memoria. Lo stesso XPG Sage sarà disponibile fino a una capacità massima di 4 TB.

Ciò che sappiamo di questo SSD è che ha 4 GB di cache DRAM. Facendo parte della linea gaming XPG, avrà un bel dissipatore di calore a fargli da cornice, ma l’azienda non l’ha portato alla manifestazione.

Data la fluttuazione dei prezzi delle memorie NAND, ADATA non ha voluto sbilanciarsi riguardo il prezzo. Probabilmente ne sapremo di più al  Computex 2020, cioè verso la metà anno.