CPU

AIDA64, il nuovo update supporta le CPU Ryzen di quarta generazione

In questi giorni è stato rilasciato l’update 6.20 del software di diagnostica e benchmark AIDA64. Fin qui niente di eclatante, se non che nelle note di rilascio si indica il supporto preliminare ai “processori desktop Ryzen di quarta generazione“, anche noti come Ryzen 4000.

Anche se non ci sono ulteriori dettagli, questo “supporto preliminare” lascia intuire che lo sviluppo della futura offerta basata su architettura Zen 3 procede spedito, in vista di un debutto nel corso del 2020, probabilmente a metà anno come la precedente serie.

Ryzen Roadmap

Di questa architettura ha recentemente parlato AMD, suggerendo che almeno per quanto riguarda il mondo server, bisogna attendersi “miglioramenti prestazionali in linea con quelli che potreste aspettarvi da un’architettura completamente nuova”. Indiscrezioni delle scorse settimane indicavano inoltre progressi superiori alle iniziali previsioni per la futura gamma di CPU Ryzen. Non ci resta che attendere maggiori informazioni e conferme / smentite.

Gli sviluppatori di FinalWire hanno inserito nella nuova versione del software anche dei test ottimizzati per la futura APU Renoir basata su architettura Zen 2 e processo produttivo a 7 nanometri, che vedremo sia in ambito desktop che mobile il prossimo anno, con l’annuncio previsto al CES 2020. I nuovi test usano le istruzioni AVX2, FMA3, AES-NI e SHA.

La nuova versione di AIDA64 migliora inoltre il supporto alle CPU Ryzen Threadripper di terza generazione e integra dei test accelerati dalle istruzioni AVX-512 per le CPU Intel Core 10000 Ice Lake mobile e le future incarnazioni server e workstation della stessa architettura.