Schede Grafiche

AMD vince una causa per infrazione di brevetto

AMD ha vinto un round della sua battaglia legale avviata nel febbraio 2017 contro alcuni produttori di TV presso la United States International Trade Commission (US ITC). La Commissione ha infatti stabilito che Vizio e Sigma Designs hanno infranto uno dei brevetti di AMD che copre aspetti fondamentali delle GPU moderne, per la precisione alcuni punti del brevetto 506 che copre un sistema grafico con pipeline parallele.

L'ITC ha ordinato a Vizio di cessare immediatamente l'importazione di alcune TV sul suolo statunitense. È bene ricordare che anche LG e MediaTek erano state chiamate in causa, ma la prima si è accordata con AMD fuori dal tribunale, mentre MediaTek sembra ancora parte del procedimento.

Sono tre le proprietà intellettuali complessivamente oggetto di questa causa: shader unificati (brevetto numero 133), un sistema grafico con pipeline parallele ('506) e un'architettura grafica basata sugli shader unificati ('454). Nella denuncia si parla inoltre di una richiesta di brevetto ('967) che copre le GPU con architettura a shader unificati.

 

Va detto che tutte le aziende chiamate in causa da AMD hanno ottenuto licenza di questa tecnologie ad ARM e Imagination Technologies, ma la casa di Sunnyvale ha chiamato in causa solo alcune realtà che usano SoC basati su architettura ARM.

L'ITC non ha spiegato quali prodotti infrangono i brevetti di AMD né ha elencato la lista TV bandite dagli States, ma probabilmente si tratta di modelli vecchi. Scrivevamo nel 2017: 

AMD, in particolare, afferma che il SoC Helio P10 di Mediatek con GPU Mali T860MP2 infrange le sue proprietà intellettuali. Questo chip è usato da LG in alcuni smartphone. Un altro chip che secondo l'azienda di Sunnyvale violerebbe i suoi brevetti è l'SX7 (STV7701) di Sigma, un SoC destinato a TV UHD con supporto HDR. Al suo interno dovrebbe avere una GPU ARM. Vizio usa questo chip per alcune TV, ed è per questo che anche questa azienda è stata denunciata da AMD.

La vittoria di AMD potrebbe non avere risvolti importanti in termini economici. Salvo l'ordine di non importare alcuni prodotti, l'ITC non ha imposto a Vizio (Sigma Designs è in fase di liquidazione) di pagare alcun risarcimento.