Software

Applicazioni Android finalmente native su Chromebook

Chrome OS può ora eseguire applicazioni Android nativamente. Ciò significa che chi possiede un Chromebook – prodotti ancora piuttosto rari in Italia – potrà contare non solo sulle applicazioni per questo sistema operativo, ma anche su quelle presenti sul Play Store dedicato appunto ad Android – almeno alcune di esse.

Per il momento tuttavia sono poche le applicazioni che funzionano con lo strumento chiamato App Runtime for Chrome, (ARC) – ancora in versione beta. Stando all'annuncio di Google, per ora si possono usare Duolingo, Evernote, Sight Words e Vine. Non molto in effetti, ma è un primo passo incoraggiante.

Google ha deciso di portare manualmente le applicazioni Android su Chrome OS, selezionandole tra quelle che gli utenti suggeriscono tramite questo formulario. Il processo quindi non sarà velocissimo, ma già da ora questo aspetto, almeno per qualcuno, può rappresentare una ragione in più per scegliere un Chromebook.

Un portavoce di Google ha spiegato a Ron Amadeo di Ars Technica che ARC funziona all'interno di Native Client, e che le applicazioni si potranno scaricare direttamente dal Chrome Web Store – anche se sono scritte sfruttando API di Android.

Acer Chromebook Acer Chromebook
HP Chromebook 11 HP Chromebook 11
Samsung ChromeBook Samsung ChromeBook

È di rilievo il fatto che non è necessario alcun porting da parte dello sviluppatore. Pare infatti che Google abbia realizzato una versione di Android "in miniatura" dentro ChromeOS usando NativeClient. Una volta installata, l'applicazione Android compare nel launcher insieme a quelle native. Per chi già usa Android l'idea di avere le stesse app disponibili anche sul notebook potrebbe essere molto interessante: ChromeOS acquista più valore ai vostri occhi?