Schede madre

ASRock, la nuova Phantom Gaming unisce CPU AMD e dissipatore Intel

ASRock ha appena presentato la nuova X570 Phantom Gaming ITX/TB3, una scheda madre per i processori Ryzen serie 3000 che possiede alcune peculiarità interessanti.

Si tratta di una motherboard mini ITX, e si sa che il problema principale di questo form factor è senza dubbio il calore. La concentrazione di tutti i componenti in uno spazio ristretto rappresenta un grosso ostacolo alla dissipazione, che oltre a diventare più complessa mette in seria difficoltà i sistemi che sono predisposti per l’overclock.

Per cercare di migliorare la situazione è guadagnare spazio, ASRock ha pensato di abbandonare il sistema di montaggio del dissipatore tipico dei socket AMD AM4, in favore di quello utilizzato sulle piattaforme Intel LGA 115x.

Chiaramente questo comporta una incompatibilità dei dissipatori per socket AM4 (incluso quello stock di AMD) con la scheda madre, e sarà necessario acquistare separatamente un dissipatore certificato per piattaforme LGA 115x.

ASRock ha provveduto a pubblicare sulla pagina del prodotto un elenco di alcuni dei dissipatori compatibili con la X570 Phantom Gaming ITX/TB3.

Tra le caratteristiche troviamo anche una porta USB Type-C Thunderbolt 3, che rende questa motherboard la prima scheda consumer AM4 a supportare questa specifica.

A completare la scheda tecnica abbiamo 4 porte SATA e uno slot M.2 PCIe 4.0 per gli SSD, uno slot PCIe 4.0 x16 per la scheda video, 3 porte USB 3.2 Gen 2 Type-A sul retro e 4 porte USB 3.2 Gen 1 (2 frontali e 2 posteriori).

Ciliegina sulla torta è sicuramente la presenza della connessione Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0, funzionalità decisamente utili se si considera il form factor di questi sistemi, che fanno dello scarso ingombro e della portabilità il loro punto di forza.

Non manca ovviamente l’illuminazione RGB, sincronizzabile attraverso il software proprietario AsRock Polychrome SYNC. Al momento AsRock non ha ancora fornito dettagli per quanto riguarda il prezzo e la disponibilità.