Schede Grafiche

Asus lancia una nuova GeForce GT 730: siamo tornati nel 2014?

La carenza globale di semiconduttori continua e alcuni produttori stanno sfruttando questo momento per rimettere sugli scaffali alcuni prodotti di qualche anno fa, magari apportando alcune modifiche per renderli più adatti ai giorni nostri. È il caso di Asus, che ha lanciato di recente un nuovo modello della GeForce GT 730, una scheda grafica che risale al 2014 e che anche allora non si poteva certo definire una delle migliori GPU.

Tuttavia, la nuova Asus GeForce GT 730 si rivolge ai professionisti che cercano una scheda grafica per abilitare la produttività multi-monitor, il che le dà almeno una scusa per essere rilevante anche oggi. La scheda grafica è dotata di quattro porte HDMI 1.4b con supporto HDCP 2.2 e gestisce monitor con risoluzioni fino a 4K (3840 x 2160).

Costruita con la tecnologia Auto-Extreme di Asus, la GeForce GT 730 è disponibile in un design a slot singolo con dimensioni di 148 x 105 x 18 mm: questo significa che non dovrebbe avere problemi ad adattarsi a sistemi SFF (Small Form Factor). Come innumerevoli altri modelli GeForce GT 730 prima di quest’ultimo, l’ultima versione di Asus presenta un sistema di raffreddamento passivo per mantenere basso il rumore del sistema.

Questa particolare variante della GeForce GT 730 utilizza la memoria GDDR5 e il silicio GK208 (Kepler) alimenta la scheda grafica. Nvidia ha già annunciato la sua decisione di eliminare il supporto Kepler nel prossimo driver GeForce R470, previsto per il 31 agosto. Tuttavia, questo vale solo per gli aggiornamenti, le prestazioni, le nuove funzionalità e le correzioni di bug di Game Ready. I possessori di Kepler continueranno a ricevere aggiornamenti di sicurezza fino a settembre 2024.

Va poi detto che la GeForce GT 730 non è un mostro del gaming, ma è una decente soluzione temporanea per i processori privi di grafica integrata. Le specifiche della scheda grafica di Asus parlano di 384 core CUDA con un boost clock di 902 MHz in modalità gaming e un boost clock di 927 MHz in modalità OC. Dispone inoltre di 2 GB di GDDR5 a 5 Gbps e la memoria funziona su un’interfaccia di memoria a 64 bit.

Un potenziale punto di forza del rilascio di un nuovo modello è che la GeForce GT 730 ha requisiti molto bassi. La GPU è compatibile con gli slot PCIe 2.0, inoltre con i suoi 38W non necessita di connettori di alimentazione PCIe esterni. Asus raccomanda un alimentatore da 300W. L’azienda, purtroppo, non ha ancora condiviso i prezzi e la disponibilità per la sua nuova GeForce GT 730.