Computer Portatili

Asus Pro B9440, l’ultrabook sottile e di qualità

Pesa 1,075 Kg e ha dimensioni di 3,21 x 21,6 x 1,4 – 1,7 cm il nuovo notebook Asus Pro B9440 indirizzato ai professionisti. Lo abbiamo ricevuto in redazione qualche giorno fa e siamo in fase di test, ma vi possiamo anticipare che a vederlo è davvero uno degli ultrabook più interessanti in circolazione.

IMG 20170523 120757

Il peso è stato raggiunto anche grazie all'impiego di un rivestimento in lega di magnesio, che da una parte garantisce robustezza alla struttura, dall'altra è più leggera delle leghe di alluminio. A controprova della qualità costruttiva c'è la certificazione MIL-STD 810G per la resistenza della tastiera allo sversamento di liquidi e per altre specifiche.

Un degno concorrente di sistemi di riferimento del settore, che alloggia uno schermo da 14 pollici nello spazio tipico di un 13,3 pollici, come l'XPS 13 per intenderci, grazie alla cornice molto sottile. La cura del dettaglio emerge anche dalla progettazione delle cerniere del coperchio, che ruotando alza la parte alta della base fino a 2,4 cm per conferire un'inclinazione più ergonomica alla tastiera.

IMG 20170523 121209

Quest'ultima è a isola, con i tasti larghi 1,5 cm e una spaziatura di 3 mm che è nella norma. Da apprezzare lo spazio vuoto attorno alle frecce direzionali, la retroilluminazione regolabile a tre livelli tramite la combinazione di tasti Fn+F3-F4. La qualità di digitazione è analoga a quella della maggior parte degli ultrabook: per esigenze progettuali i tasti hanno una corsa breve (1,5 mm), ma l'atterraggio è ammortizzato e il clic di conferma permette di proseguire spediti.

Ottimo il touchpad, che sfrutta tutto lo spazio verticale a disposizione sul poggiapolsi, con un'area sensibile di 6,1 x 10,4 cm. Nell'angolo in alto a destra della base è collocato anche il lettore d'impronte digitali.

IMG 20170523 112513

La configurazione che abbiamo ricevuto comprende un processore Core i7-7500U affiancato da 8 GB di memoria RAM, SSD da 512 GB e grafica Intel HD Graphics 620. Non si tratta di un sistema fanless, e si nota non appena lo si accende: per raffreddare i componenti in una base così sottile le ventole sono praticamente sempre accese, emettendo un ronzio molto basso ma costante. Ottima l'idea (non nuova) di disporre le griglie di areazione sulla parte alta della base, in modo da far defluire l'aria calda verso lo schermo, lontano da dove l'utente tiene le mani.

Da apprezzare anche la decisione di adottare uno schermo Full HD con trattamento opaco, non touch: i colori sembrano meno brillanti di quelli visualizzati dagli schermi lucidi, ma si può lavorare accanto al finestrino del treno o al parco in una giornata di sole senza il fastidioso effetto a specchio. La luminosità di 293 candele al metro quadro non è un valore altissimo ma con il trattamento opaco risulta comunque sufficiente per una buona leggibilità dei testi.

IMG 20170523 112402

La nota dolente di un prodotto così sottile come sempre accade riguarda la connettività: sulla base c'è solo la presa Jack per le cuffie. Alla base del coperchio troviamo due connettori USB 3.1 Type C. Significa che sarà necessario recuperare gli adattatori per tutte le periferiche tradizionali. Non mancano poi Bluetooth 4.1 e Wi-Fi ac. Asus sottolinea la disponibilità dell'accessorio SimPro Dock, che offre due uscite DisplayPort, VGA, HDMI, un connettore USB 3.1 Tipo-A, ingresso LAN e un lettore di schede SD.

Stiamo ancora conducendo i test quindi non abbiamo un riscontro sulle 10 ore di autonomia dichiarate dal produttore: restate sintonizzati per gli aggiornamenti. Intanto sappiate che l'Asus Pro B9440 è disponibile a un prezzo consigliato a partire da 1.249 euro più IVA.


Tom's Consiglia

Se volete risparmiare sappiate che esiste anche la versione Core i5 di questo ultrabook, che ha un prezzo più abbordabile