Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Asus ROG Strix GTX 1650 OC Edition recensione

Recensione della Asus ROG Strix GTX 1650 Gaming OC Edition (ROG-STRIX-GTX1650-O4G-GAMING), la nuova scheda di fascia bassa con GPU TU117 e 4 GB di memoria GDDR5.

Dopo aver visto la recensione generale della nuova Nvidia GeForce GTX 1650, oggi concentriamoci su uno dei modelli dei partner arrivato in redazione, l’Asus ROG Strix GTX 1650 OC Edition (ROG-STRIX-GTX1650-O4G-GAMING).

La nuova proposta di Nvidia è mossa dalla GPU Turing TU117, affiancata da 4 GB di memoria GDDR5. La scheda offre 896 CUDA core, 56 TMU e 32 ROPs.  Di fabbrica Nvidia ha stabilito frequenze di base e boost pari rispettivamente a 1485 e 1665 MHz. Asus ha agito su quest’ultima, portandola a 1830 MHz.

GeForce GTX 1660 Ti GeForce GTX 1660 GeForce GTX 1650 Asus ROG Strix GTX 1650 
Architettura (GPU)
Turing (TU116) Turing (TU116) Turing (TU117) Turing (TU117)
CUDA Core
1536 1408 896 896
Tensor Core
RT Core
Texture Unit
96 88 56 56
Freq. base 1500 MHz 1530 MHz 1485 MHz 1485 MHz
Freq. GPU Boost
1770 MHz 1785 MHz 1665 MHz 1830 MHz
Memoria
6GB GDDR6 12 Gbps 6GB GDDR5 8 Gbps 4GB GDDR5 8 Gbps 4GB GDDR5 8 Gbps
Bus
192-bit 192-bit 128-bit 128-bit
Bandwidth
288,1 GB/s 192 GB/s 128 GB/s 128 GB/s
ROPs
48 48 32 32
Cache L2
1,5 MB 1,5 MB 1024 KB (?) 1024 KB (?)

Asus ROG Strix GTX 1650 OC: Com’è fatta

La nuova GTX 1650 richiede solo 75 Watt di energia, quindi i produttori possono realizzare varianti senza connettore di alimentazione ausiliario. Asus ha deciso di inserirlo comunque in questa ROG Strix, in modo da poter fornire più energia alla scheda sia per sostenere le frequenze di fabbrica più alte sia per permettere di effettuare dell’overclock.

La scheda misura 242 x 127 x 15,1 mm e pesa 630 grammi. Il PCB è dotato di una copertura in metallo, mentre la griglia dove alloggiano le ventole è in plastica. Sulla parte superiore troviamo il logo Asus ROG illuminato da LED RGB (sincronizzabili con Aura Sync), disattivabili tramite software o con l’apposito tasto posto sul retro.

L’Asus ROG Strix GTX 1650 offre un sistema di raffreddamento con due ventole assiali dotate del brevettato design Wing-blade: ciascuna pala è dotata di una punta inclinata perfetta per ridurre la resistenza durante la rotazione, in modo da avere un sistema meno rumoroso e più efficiente.

Il dissipatore è invece progettato secondo il design DirectCU II, che assicura un contatto diretto tra le due heatpipe in rame e componenti della scheda in modo da trasferire al meglio il calore.

Su questa Asus ROG Strix GTX 1650 troviamo anche la tecnologia 0dB, che tiene ferme le ventole fino a quando non vengono raggiunti i 55°C, assicurando la massima silenziosità in presenza di carichi leggeri.

Per quanto riguarda le uscite video troviamo due DisplayPort e due 1.4 e due HDMI 2.0b. È presente anche un connettore FanConnect II: le ventole collegate a questo header reagiranno non solo alla temperatura della GPU ma anche a quella della CPU.

Asus ROG Strix GTX 1650: Prestazioni

Processore Intel Core i9-9900K
Scheda madre Asus ROG Z390 Maximus XI Hero (WiFi)
RAM 2×8 GB DDR4 4133 MHz Viper 4 Steel
Alimentatore Sharkoon Silentstorm IceWind Black 750W
SSD Crucial BX300 480 GB
Dissipatore Noctua NH-U12A
Banchetto Dimastech Mini V1.0
Driver Nvidia GeForce 430.39 WHQL
AMD Radeon Adrenalin 19.4.3

Abbiamo confrontato questa Asus ROG Strix GTX 1650 con le altre schede GTX della serie 16, la Radeon RX 470, la GTX 1050 3GB, la GTX 960, la GTX 1060 6GB e la RX 590. Non avevamo una RX 570 a disposizione, ma ricordiamo che tecnicamente la scheda è identica alla RX 470, salvo per le frequenze più alte sul modello più recente.

Con questa scheda potrete giocare in Full HD a dettagli medi ai principali titoli del momento e a dettagli medio alti ai principali battle royale. Tenendo conto del fatto che in questi giochi si tende ad impostare sempre i dettagli grafici al minimo, difficilmente avrete problemi di framerate, anche nei momenti più concitati.

Dai nostri test possiamo vedere come la scheda sia superiore alla GTX 960 e – complessivamente – circa il 20% più veloce della GTX 1050 3 GB, tuttavia risulta inferiore alla RX 470 e di conseguenza alla più potente RX 570. Torneremo su questo punto nelle conclusioni.

Per quanto riguarda l’overclock, siamo riusciti ad aumentare di 120 MHz la frequenza del core – raggiungendo i 1950 MHz in boost – e di 1300 MHz quella delle memorie, arrivando così a 9300 MHz. Vi ricordiamo comunque che l’overclock varia da scheda a scheda, quindi con questa stessa GTX 1650 potreste essere più o meno fortunati di noi.

Asus ROG Strix GTX 1650: Temperatura, rumorosità e consumi

Parlando di temperature, rumorosità e consumi, l’Asus ROG Strix GTX 1650 non presenta grossi problemi. La GPU scalda pochissimo, richiede poca energia e i sistemi di raffreddamento non devono quindi fare molto rumore.

Partiamo con i consumi. In idle abbiamo rilevato, senza scheda video installata, circa 35,4 watt assorbiti. Poi abbiamo inserito l’Asus ROG Strix GTX 1650 e abbiamo visto un salto in idle da 35,4 a 41,9 watt.

Asus ROG Strix GTX 1650

Successivamente abbiamo messo la scheda sotto stress con Furmark, registrando 141,9 watt. Per concludere abbiamo avviato Prime95 e Furmark, caricando quindi sia CPU che GPU, ottenendo un consumo totale di 247,6 watt.

Per quanto riguarda le temperature, dopo circa 10 minuti di Furmark con GPU al 100% la temperatura si è stabilizzata intorno ai 57°C (rilevati dal software).

Per rilevare la rumorosità abbiamo posizionato il fonometro a 10 cm di distanza dalla ventola centrale e perfettamente perpendicolare alla scheda. Non si tratta di misurazioni assolute, eseguite in una camera anecoica con tutte le accortezze del caso, ma servono unicamente per poter dare un metro di paragone tra tutte le schede che proveremo.

Detto questo, con le ventole a pieno regime e dopo alcuni minuti di carico con Furmark, la rumorosità rilevata si è assestata a 40,3 dB. Al contrario, la misurazione in idle ha restituito un valore stabile intorno ai 39,1 dB (con ventole completamente ferme).

Asus ROG Strix GTX 1650: Conclusioni

Questa Asus ROG Strix GTX 1650 permette quindi di giocare in Full HD a dettagli medi e garantisce un framerate adeguato nei principali battle royale. Siamo rimasti soddisfatti da temperature, consumi e silenziosità: ultimamente tutte le schede video Asus passate per le nostre mani si sono distinte per le caratteristiche a bordo, descritte più sopra, e il sistema di raffreddamento davvero efficace.

L’azienda ha fatto un buon lavoro, purtroppo è la scheda così come ideata da Nvidia a lasciare diverse perplessità una volta rapportata al costo di vendita. Come detto nella recensione generale, la GTX 1650 è acquistabile a partire da 169 euro. Già in quella sede ve l’abbiamo sconsigliata: la RX 570 di AMD offre prestazioni superiori a un prezzo inferiore, circa 140 / 150 euro.

La scheda sembra nascere come un tappabuchi su cui Nvidia stessa non crede molto. Non ci resta che aspettare gli sviluppi dei prossimi mesi per capire se l’azienda adeguerà il prezzo di questa nuova proposta (anche in virtù delle future AMD Navi) e lo abbasserà fino a raggiungere i 120 / 130 euro, cifra a cui diventerebbe un prodotto degno di maggiore considerazione.