Schede madre

Batteria stilo da primato firmata Panasonic

I gadget dilagano, così come la geek-generation. Cellulari, lettori MP3, camere digitali e tante altre golosissime diavolerie, però, hanno un fastidio in comune: bisogna sempre stare attenti alla batteria. In proporzione, lo sviluppo tecnologico ha certamente fatto più passi in vanti per migliorare capacità di memoria e risoluzioni, che risolvere il problema dell’autonomia energetica.

E altresì vero che bisogna essere un po’ malati per star dietro anche alla qualità del pacchetto batteria. Il vero geek si riconosce anche da questo, no? Ebbene un aiuto alla causa proviene da Panasonic, che durante l’ultimo Consumer Electronics ha presentato la sua nuova linea stilo AA e AAA. Si chiamano “Oxyride Extreme Power”, e per ora sono commercializzate solo in Giappone – dove sono diventate una hit, ma entro la fine dell’anno sbarcheranno sicuramente anche in Occidente.

Secondo la portavoce Panasonic, Lindsay Singler, sono in grado di fornire il 20% in più di durata rispetto ai prodotti ad alte prestazioni normalmente venduti. Detto così, sembra l’ennesima trovata pubblicitaria, ma l’azienda giapponese ha deciso di esporsi. “Nei nostri test di laboratorio abbiamo rilevato che utilizzando una camera digitale le Duracell tradizionali non sono andate oltre i 71 scatti, le Oxyride hanno raggiunto quota 187 scatti. Il mercato delle batterie alcaline è rimasto fermo per quasi 40 anni. Panasonic l’anno scorso ha lanciato la prima versione delle Oxyride dopo uno sviluppo durato 8 anni. Adesso, con la nuova generazione abbiamo aperto una nuova frontiera”, ha aggiunto Singler.

La sheet tecnica conferma che l’utilizzo di sostanze chimiche, come il nickel oxyhydroxide, il diossido di manganese e la grafite, permettono di raggiungere 1,7 volt. Tutto questo rende le batterie più longeve, e a detta di Panasonic, perfette per le esigenze delle camere digitali e dei lettori multimediali portatili.