Tom's Hardware Italia
Software

Benchmark affidabilità: caricamento corretto pagina

Pagina 13: Benchmark affidabilità: caricamento corretto pagina
Comparativa tra i browser Internet Explorer, Opera, FireFox, Chrome e Safari.

Benchmark affidabilità: caricamento corretto pagina

I benchmark sull’uso della memoria, in particolare il test con 40 schede aperte, ci hanno mostrato nei diversi test comportamenti strani da parte dei browser. Finora avevamo fatto delle mere osservazioni e non era qualcosa a cui prestavamo specifica attenzione. L’impossibilità di Safari di caricare tutte e 40 le schede nello stesso momento o la necessità di ricaricare diverse pagine in Chrome rientrano nella categoria dell’affidabilità.

Un argomento che, a partire da questo articolo, rientra nei nostri benchmark.

Annotiamo ogni pagina che ha bisogno di un ricaricamento a causa di elementi erronei o mancanti nel test sull’occupazione di memoria con 40 schede in modo da avere il senso di quale sia l’affidabilità di ogni browser con un elevato carico. Ovviamente, tutti i contendenti caricano correttamente una singola pagina, e problemi simili si manifestano solo in situazioni più estreme come quella testata.

Esempi di caricamenti della pagina falliti includono: pagine di errore, pagine bianche, immagini mancanti o interrotte, layout non corretti, video mancanti/bloccati e pubblicità non visualizzata.

La classifica qui sotto mostra i numeri medi di schede che richiedono un aggiornamento a causa di elementi danneggiati o mancanti.

Come potete vedere Firefox merita la sua reputazione di browser affidabile. L’ultima versione carica ogni singolo elemento di ogni pagina web in tutte e 40 le schede, tutte in una volta sola, ogni singola volta. Questo è un comportamento che avevamo già notato in passato, ma questa volta abbiamo l’occasione di prenderne nota. Opera lotta per la prima posizione, non richiedendo nuovi caricamenti per le tre iterazioni di test con 40 schede.

Chrome è uno dei browser più veloci del gruppo tuttavia richiede più caricamenti poiché ci sono pagine mal riprodotte o non complete. Abbiamo registrato una media di 5,333 ricaricamenti. Non si tratta di un bel numero per l’affidabilità, ma è un miglioramento rispetto alle versioni recenti.

La classifica mostra che IE9 richiede invece una media di 13.666 ricaricamenti, ma la faccenda qui è peggiore di quanto possiamo registrare. IE9 spesso richiede più aggiornamenti per scheda: quindi dopo averle caricate tutte e 40, e aver aggiornato quelle problematiche, ce ne sono rimaste alcune da aggiornare nuovamente. Con Internet Explorer abbiamo avuto problemi a caricare YouTube, Wikipedia, The Huffington Post e C3 Metrics.

Ci sono stati molti altri siti web incompleti durante ogni sessione, ma queste quattro pagine hanno richiesto ricaricamenti multipli per ogni sessione. IE9 inoltre è crashato diverse volte a causa di un caricamento errato, e ogni volta abbiamo dovuto ripristinare la sessione. Il browser di Microsoft ha mostrato un comportamento bizzarro nel caricamento di siti web con molti spazi bianchi come Wikipedia e Craigslist, caricandoli completamente in nero.

Anche se la classifica mostra che Safari ha bisogno solo di un ricaricamento medio per sessione, il suo piazzamento al fondo della classifica non è un errore. Ricordate che Safari non riesce a caricare tutte e 40 le schede contemporaneamente e che abbiamo dovuto aprire ogni sito singolarmente in ogni scheda. Solamente questo pone Safari sul fondo della classifica. La media di un singolo ricaricamento è stata ottenuta caricando i siti individualmente.

Per caricamenti di pagina corretti, non è possibile battere Mozilla Firefox o Opera. Il veloce Chrome o IE9 raggiungono i risultati di prima, ma sono spesso sciatti, molto di più nel caso di IE9.  Safari semplicemente non può competere su questo terreno. Per gli appassionati, la capacità di caricare correttamente una tonnellata di pagine Ã¨ ciò che separa gli uomini dai ragazzini, e in questo momento Firefox 5 e Opera 11.50 sono Chuck Norris.

Pagina 13: Benchmark affidabilità: caricamento corretto pagina

Indice