Software

Chrome si traveste da Windows: ecco le app indipendenti

Google continua a lavorare per rendere Chrome OS un'alternativa a Windows e, allo stesso tempo, cerca di rendere il browser Chrome un "sistema operativo nel sistema operativo". L'azienda, in queste ore, ha annunciato "un nuovo tipo di Chrome Apps" che funziona come un software a sé stante, di quelli che installiamo tutti i giorni sui computer o su altri dispositivi.

Queste applicazioni sono più potenti di quelle realizzate sinora, e per scaricarle vi basta entrare nel Chrome Web Store, dove è comparsa per l'occasione la sezione "per desktop", sotto la voce Raccolte. Non appena avete eseguito il download di una tra diverse le applicazioni presenti vi compare sulla barra di Windows un'icona che rappresenta un pannello di controllo.

Dopo aver aperto un'applicazione potete anche bloccare l'icona sulla barra, come un qualsiasi altro software. Una volta avviata, l'applicazione agirà "fuori da Chrome", in una finestra a sé stante. Google spiega che dalle nuove Chrome Apps potete aspettarvi anzitutto che funzionino anche offline e soprattutto un'esperienza ben divisa dal web, senza "nessuna scheda, tasto o box di testo che vi distragga".

Le app sono inoltre in grado di accedere e salvare documenti, foto e video sul vostro hard disk, ma anche su Google Drive e altri servizi web. Inoltre possono interagire con chiavette USB, dispositivi Bluetooth e altri prodotti, come le fotocamere. Grazie alle notifiche desktop, potrete vedere aggiornamenti (le app si aggiornano direttamente) o avvisi.

Infine, Chrome sincronizza le applicazioni su ogni PC collegato a uno stesso account, così da poter continuare a lavorare senza interruzioni di sorta. Insomma un'ulteriore comodità per chiunque usi Chrome ovunque. Per ora è disponibile su Windows, ma in futuro arriverà anche su Linux e OS X.