Storage

Crucial M500: quando l’SSD da 1 terabyte è un vero affare

Crucial M500 è la nuova famiglia di SSD  pensata per mandare in pensione lesoluzioni m4, apprezzate dagli appassionati per il rapporto tra prezzo e prestazioni. La nuova gamma della divisione consumer di Micron si articola in quattro modelli da 2,5 pollici (7 mm di spessore), tre mSATA e altrettante proposte in formato M.2 (NGFF).

La soluzione di punta di questa nuova famiglia è un modello da 2,5 pollici e 960 GB, disponibile a circa 600 euro, anche se nelle prossime settimane, con l'incremento della distribuzione, il listino potrebbe farsi ancora meno salato. In ogni caso l'azienda è riuscita a stabilire un prezzo di circa 60 centesimi al gigabyte, non male se pensiamo ai listini e alle capacità che circolavano anche solo un anno e mezzo fa.

Per quanto riguarda gli altri modelli M500 da 2,5 pollici, troviamo soluzioni da 480, 240 e 120 GB disponibili rispettivamente al prezzo di 370, 200 e 120 euro. Ci troviamo quindi davanti a un prezzo per gigabyte superiore rispetto al modello più capiente, racchiuso tra i 70 centesimi e l'euro.

Cuore di questi prodotti è un controller Marvell, il modello 88SS9177 per la precisione, accoppiato a un firmware personalizzato e a memoria a 20 nanometri NAND Flash di tipo MLC prodotta dalla stessa Micron. L'azienda assicura miglioramenti sul fronte della codifica hardware, della gestione termica e della protezione in caso di assenza improvvisa di energia. Non manca ovviamente il supporto a tecnologie come TRIM, NCQ e SMART.

I Crucial M500 dovrebbero essere inoltre più efficienti in modalità sleep: l'azienda indica consumi inferiori del 93 percento rispetto alla precedente serie m4. Il datasheet dei prodotti parla di consumi medi durante in attività di 150mW, pronti a scendere sotto i 100 mW in idle.

Per quanto concerne le prestazioni, l'azienda indica valori per le letture e le scritture sequenziali pari a 500 e 400 MB/s, ma solo per le soluzioni da 480 e 960 GB. Le versioni da 240 e 120 GB raggiungono invece risultati decisamente più bassi sul fronte delle scritture sequenziali, rispettivamente 250 e 130 MB/s, mentre per quanto riguarda la lettura si riconferma il valore di 500 MB/s.

Per quanto riguarda le versioni mSATA abbiamo tre capacità differenti – 120, 240 e 480 GB – con specifiche identiche ai corrispettivi modelli da 2,5 pollici. Lo stesso è valido anche per le proposte in formato M.2 (NGFF). Tutti i drive hanno garanzia di 3 anni e un MTBF di 1,2 milioni di ore.