Schede madre

Disponibili due Service Pack per applicazioni

Microsoft ha reso disponibili due nuovi Service Pack (SP1) per Microsoft Office
SharePoint Portal Server 2003 e Microsoft Windows SharePoint Services, con l’obiettivo
di offrire migliori prestazioni e funzionalità che consentono di condividere
aree di lavoro sulle reti Intranet ed Extranet in maniera affidabile, sicura ed
efficiente.

“I prodotti e le tecnologie Microsoft SharePoint sono nati per favorire
la collaborazione, la produttività e la condivisione delle informazioni
all’interno delle aziende, connettendo utenti, dati e processi da una singola
console e avvalendosi di applicazioni e servizi Web di facile utilizzo”
,
ha affermato Gianluca Zanelotto, Product Marketing Manager eBusiness & Portals
di Microsoft Italia. “Ora, grazie alle funzionalità della Service
Pack 1, informazioni e dati aziendali saranno condivisi in modo ancora più
efficiente e sicuro, garantendo una maggiore produttività agli utenti e
alle aziende”.

Oltre a una maggiore stabilità e un livello di sicurezza migliorato,
Microsoft Windows SharePoint Services SP1 offre le seguenti principali novità:

• Supporto per file di dimensioni maggiori – Grazie a Windows SharePoint
Services SP1 è possibile salvare e condividere documenti con dimensioni
fino a 2 GB;
• Semplicità di aggiornamento – Windows SharePoint Services SP1
consente di eseguire in modo estremamente semplice il processo di installazione
delle patch e delle hot fix.

I clienti e i partner che utilizzano SharePoint Portal Server 2003 dovranno
attivare Windows SharePoint Services SP1 per poter scaricare e utilizzare SharePoint
Portal Server 2003 SP1, che è caratterizzato da:

• migliori risultati nelle ricerche: SharePoint Portal Server 2003 SP1
offre funzionalità di ricerca più accurate, tra cui una maggiore
affidabilità delle indicizzazioni dei documenti, la visualizzazione dei
risultati in base a parole chiave o rilevanza, filtri XML più potenti
e maggiore accuratezza linguistica;

• funzionalità di segnalazione degli errori, per offrire ai clienti
un servizio migliore e più efficiente grazie a processi di reporting
che collezionano e segnalano al team di sviluppo Microsoft eventuali errori
dell’applicazione.

Grazie alla SP1, disponibile in 25 lingue, clienti e partner Microsoft in tutto
il mondo possono utilizzare Windows SharePoint Services. Windows SharePoint
Services è una funzionalità di Windows Server 2003.

Dal momento del rilascio, avvenuto nell’ottobre scorso, partner Microsoft
e fornitori di soluzioni apprezzano la possibilità di integrare le tecnologie
SharePoint con la piattaforma Microsoft Office System, permettendo agli utenti
che lavorano in team di accedere alle informazioni e condividerle in modo semplice
e immediato. Per questo motivo, sono oggi presenti sul mercato oltre 600 soluzioni
tra strumenti di personalizzazione e hosting delle applicazioni e programmi
realizzati per i mercati verticali, quali i settori pubblico, bancario e assicurativo,
education, sanitario e delle risorse umane.

Disponibilità
Clienti e partner Microsoft possono scaricare gratuitamente le Service Pack
1 dai seguenti siti:
• per Windows SharePoint Services SP1 http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?displaylang=it&FamilyID=875DA47E-89D5-4621-A319-A1F5BFEDF497

• per SharePoint Portal Server SP1 http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?displaylang=it&FamilyID=FD3AB750-C622-4488-BD06-8F5D8347E3D2

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito http://office.microsoft.com/it-it/default.aspx.

Prodotti e tecnologie Microsoft SharePoint

Windows SharePoint Services è un ambiente di collaborazione Web basato
sulla piattaforma Microsoft .NET Framework. Windows SharePoint Services consente
a qualunque utente che disponga di un browser di creare e accedere ad aree di
lavoro per la gestione di documenti, a discussioni, sondaggi e altre informazioni
contestuali sui membri del team. Sfruttando la semplicità di gestione
che caratterizza la piattaforma Windows, gli utenti possono utilizzare Windows
SharePoint Services per migliorare le proprie infrastrutture IT verso una condivisione
efficiente dei file e maggiore produttività.