Software

Google Chrome, rilasciata la versione 80: ecco le novità

Google ha rilasciato un aggiornamento per il proprio browser Chrome, che raggiungo così la versione 80. Tra le principali novità troviamo miglioramenti alla sicurezza dei cookie, gestione delle icone preferite basata su SVG, supporto al nullish operator di JavaScript e a WebVR 1.1. 

La novità più importante è però che con Google Chrome v80 termina il supporto all’FTP, che ora viene disabilitato di default. Chi ha necessità di continuare a utilizzare il protocollo può riabilitarlo semplicemente scrivendo –enable-ftp da linea di comando, tuttavia Google prevede di rimuovere tutto il codice relativo all’FTP nella versione 82 del browser Chrome.

Google Chrome v80 include anche ben 56 fix di sicurezza, alcuni dei quali vanno a “tappare” falle di sicurezza in JavaScript e diverse vulnerabilità in XML. A tal proposito, vi ricordiamo che Google offre un programma di ricompense per la scoperta di queste falle: ad esempio il Centro per la Cybersicurezza Nazionale Inglese (NCSC) ha ottenuto 5000 dollari per la scoperta di una falla (identificata dal codice CVE-2020-6381) relativa a un Integer overflow in JavaScript.

Google Chrome v80 è disponibile al download su Mac, Windows e Linux, inoltre a breve ‘aggiornamento dovrebbe arrivare anche sui Chromebook ancora supportati. Per tutti i dettagli relativi ai bugfix vi rimandiamo alla pagina dedicata, mentre se volete scaricare la nuova versione del browser più famoso (e diffuso) al mondo potete farlo da questo link.

Volete provare un Chromebook senza spendere una fortuna? Date un’occhiata a questo Lenovo C340, un convertibile ottimo per avvicinarsi al mondo di ChromeOS.