Computer Portatili

I notebook gaming con le nuove GPU Nvidia GeForce RTX mostrati al CES 2019

In seguito all’annuncio delle nuove GPU mobile GeForce RTX 20-Series, i produttori di portatili hanno svelato alcune delle loro proposte che vedremo prossimamente sul mercato. Alienware, la divisione gaming di Dell, ha annunciato i nuovi Alienware m17 e m15 che vedono appunto le GPU Nvidia come fiore all’occhiello.

L’Alienware m17 è stato definito dall’azienda come il portatile da 17 pollici più leggero, con un peso di soli 2,6 chilogrammi – il 40% in meno rispetto al predecessore. A bordo, oltre a una GPU Nvidia fino alla RTX 2080 in configurazione Max-Q, troviamo processori Intel fino al Core i9-8950HK, fino a 32 GB di memoria DDR4-2666 e altre caratteristiche che potete vedere nella seguente tabella:

Alienware m17
CPU fino a Intel Core i9-8950HK
GPU fino a Nvidia GeForce RTX 2080 Max-Q (8GB GDDR6)
RAM fino a 32GB DDR4 2666MHz
Storage fino a 1TB PCIe M.2 SSD + 1TB PCIe M.2 SSD
Display 17,3″ FHD 60 Hz o UHD 60 Hz
Porte 3x USB 3.1 Type-A, HDMI, Mini DisplayPort, Thunderbolt 3, Alienware Graphics Amplifier port, Lock Slot, Ethernet, Audio Out
Batteria 60 Whr (standard) o 90 Whr
Dimensioni 410  x 292,5 x 23 mm
Peso 2,6 kg
Prezzo di partenza 1649,99 dollari

Per quanto riguarda il modello m15, Alienware ha previsto un aggiornamento dell’offerta che spingerà la configurazione fino ai processori Core i9 e lo schermo sarà acquistabile anche a risoluzione Ultra HD con supporto HDR. Ovviamente non mancherà anche in questo caso una GPU GeForce RTX di Nvidia.

Al CES di Las Vegas Asus ha mostrato ROG Mothership GZ700, una sorta di portatile all-in-one che funziona anche come “desktop replacement”. Anche se si ripiega come un portatile, una volta aperto è più simile a un Microsoft Surface Pro in versione gaming, con il display FHD da 17,3 pollici (144 Hz G-Sync) in piedi sopra la tastiera rimovibile, dotata di tasti con escursione di 2,5 mm e retroilluminazione per tasto. Quando è staccata, la tastiera può connettersi tramite wireless da 2,4 GHz o USB Type-C a un normale computer desktop.

Asus ROG Mothership GZ700 Asus ROG Zephyrus GX701
CPU Intel Core i9-8950HK at 4.8GHz Turbo fino a to Intel Core i7-8750H
GPU Nvidia GeForce RTX 2080 (8GB GDDR6) fino a Nvidia GeForce RTX 2080 Max-Q (8GB GDDR6X)
RAM fino a 64 GB DDR5 2666 MHz fino a 24GB DD4 2666MHz
Storage 3x 512GB M.2 NVMe PCIe SSD in RAID 0 fino a 2TB SSD
Display 17,3″, FHD/G-Sync/144Hz 17,3″, FHD o 4K, 60Hz
Porte Thunderbolt 3, VirtualLink, 3x USB 3.1 Gen 2 Type- A, USB 3.1 Gen 1 Type-A, HDMI, jack microfono 3,5 mm, jack cuffie/microfono 3,5 mm, porta Ethernet, lettore schede SD, Kensington lock USB Type-C Gen 2, USB Type-C Gen 1, 2x USB 3.1 Type-A, HDMI, jack cuffie
Dimensioni 510 x 320 x 29,9 mm 399 x 272 x 187 mm
Peso 4,7 kg 2,7 kg

Asus ha affermato che Mothership è un progetto in sviluppo da circa 3 anni. A bordo troviamo un Core i9-8950HK, Nvidia GeForce RTX 2080, 64 GB di memoria, tre SSD NVMe da 512 GB in RAID 0 e soprattutto connettività Wi-Fi 802.11ax.

Per chi ama prodotti più conservativi, Asus ha mostrato un nuovo modello della linea Zephyrus S chiamato GX701, un 17 pollici Full HD 144 Hz con CPU Core i7-8750H, le ultime GPU RTX mobile di Nvidia, fino a 24 GB di memoria e illuminazione RGB. Sul mercato arriverà anche un modello da 15 pollici chiamato GX531.

Acer ha presentato invece i nuovi Predator Triton 900 e Triton 500, modelli da 17 e 15 pollici con GPU Nvidia GeForce RTX. Il Triton arriverà a febbraio a partire da 1799 dollari, mentre il Triton 900 seguirà a marzo a partire da 3999 dollari. La novità più grande del Triton 900 si chiama Ezel Aero Hinge, che permette al monitor 4K G-Sync di essere girato come si vuole per usare il portatile anche come un tablet. Malgrado questa cerniera, lo spessore del portatile è di soli 23,8 millimetri.

Oltre alla GPU RTX 2080, a bordo c’è un processore Core i7 di ottava generazione della serie H per garantire prestazioni sia in gaming che durante la produttività. Il Triton 900 supporta inoltre Predator RGB Assault, un’app per League of Legends che mostra effetti di luce sulla tastiera RGB sulla base di quanto avviene a schermo.

Il modello da 15 pollici è un notebook gaming più standard, con corpo in metallo e cornici sottili. È spesso 17,9 millimetri e integra GPU fino alla Nvidia GeForce RTX 2080 Max-Q. Lo schermo da 15,6 pollici supporta G-Sync e un refresh rate fino a 144 Hz. Anche in questo caso a bordo ci sono CPU fino al Core i7-H di ottava generazione. Entrambi i sistemi offrono SSD NVMe in RAID 0 e fino a 32 GB di memoria DDR4.

Insieme ai portatili Acer ha annunciato l’arrivo dell’app per smartphone PredatorSense, che consentirà di intervenire su frequenze, illuminazione, audio e raffreddamento direttamente dal telefono.

Acer Predator Triton 900 Acer Predator Triton 500
CPU 8th Gen Intel Core i7 H-series CPU fino a 8th Gen Intel Core i7 H-series CPU
GPU Nvidia GeForce RTX 2080 fino a Nvidia GeForce RTX 2080 Max-Q
RAM fino a 32 GB DDR4 fino a 32 GB DDR4
Storage PCIe NVMe SSD RAID 0 PCIe NVMe SSD RAID 0
Display 17,3″, 4K IPS G-Sync 15,6″ FHD 144 Hz G-Sync
Prezzo di partenza 3999 dollari 1799 dollari

Razer ha annunciato invece il Razer Blade 15 Advanced con GPU Nvidia RTX 20-Series e prezzo a partire da 2299 dollari. Questo portatile è dotato di una CPU Core i7-8750H su tutte le configurazioni, mentre lo schermo può essere un 15,6 pollici Full HD 144 Hz o un 4K 60 Hz con supporto touch.

Per quanto concerne i chip di Nvidia è possibile scegliere tra GeForce RTX 2060, RTX 2070 Max-Q o RTX 2080 Max-Q, e l’archiviazione prevede un SSD M.2 NVMe da 256 o 512 GB. A bordo troviamo 16 GB di memoria DDR4, con supporto all’espansione fino a 64 GB.

Al prezzo di base si ottiene la versione con schermo Full HD, RTX 2060, SSD da 512 GB, mentre acquistando lo stesso sistema con RTX 2080 Max-Q si toccano i 3000 dollari. Un’altra novità del portatile è la webcam a infrarossi per supportare Windows Hello.

Razer Blade 15 Advanced
CPU Intel Core i7-8750H
Graphics Nvidia GeForce RTX 2060, 2070 Max-Q o 2080 Max-Q
RAM 16GB DDR4 2667 MHz
Storage 256 o 512 GB M.2 NVMe PCIe SSD
Display 15,6″ IPS, FHD 144 Hz o 4K Touch 60 Hz
Porte Thunderbolt 3, 3x USB 3.1 Gen 1, HDMI, Mini DisplayPort, jack cuffie
Batteria 80 Whr
Dimensioni 355 x 235 x 17,8 mm
Peso 2,13 kg
Prezzo di partenza 2299,99 dollari

Samsung ha presentato l’Odissey in versione 2019 con RTX 2080, una CPU Intel Core i7 non meglio specificata, 16 GB di memoria e uno schermo da 15,6 pollici con Nvidia G-Sync e refresh di 144 Hz. C’è anche un SSD M.2 NVMe da 256 GB e un hard disk da 1 TB. Il portatile ha uno spessore di 19,9 mm e pesa 2,36 chilogrammi.

 
Samsung Odissey 2019
Dimensioni
357.6 X 270.5 X 19.9mm
Peso 2,35 kg
Batteria 54Wh
Materiale Aluminium True Metal
LCD 15.6″ Full HD (144Hz), G-Sync
CPU Intel Core i7
GPU NVIDIA GeForce RTX 2080
Memoria 16 GB RAM (Dual memory slot)
Storage 256 GB NVMe SSD (2x SSD slot) / 1 TB HDD (1x HDD slot)
Wireless 802.11ac 2×2
Speaker Stereo con Dolby Atmos
Porte 1x USB-C, 3x USB3.0, HDMI, RJ-45

Per concludere, HP ha rinnovato l’Omen 15 per includere le nuove GPU di Nvidia in versione Max-Q, offrendole insieme a una CPU Core i7-8750H, 16 GB di RAM, Wi-Fi 802.11ax, SSD da 128 GB e hard disk da 1 TB. Lo schermo è un 15,6 pollici Full HD, con l’opzione di montare una soluzione con refresh fino a 240 Hz a partire da giugno. Il portatile debutterà a febbraio a 1369 dollari.