Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

I nuovi server gaming OVH con CPU Intel con overclock

L'azienda francese alza il livello qualitativo per chi cerca un server gaming ad alte prestazioni.

OVH, azienda francese numero uno in Europa nei servizi di hosting e di cloud hyperscal, propone una nuova gamma di server dedicati ai videogiochi. La proposta è indirizzata a rivenditori professionali, sviluppatori di videogiochi e anche a community di appassionati che desiderano controllare i server di gioco per i titoli più popolari.

Le macchine proposte da OVH sono infatti già ottimizzate e pronte per giochi come CS:GO, Rust, DayZ, Starbound, Space Engineers e molti altri. Nonché per software di comunicazione VoIP come Mumble e Teamspeak. Si presentano quindi come una soluzione pronta all’uso per la realizzazione di infrastrutture dedicate.

Considerate le esigenze di prestazioni e stabilità, poi, OVH ha dotato i suoi server di protezione Anti-DDoS Game, “inclusa e attiva in modo permanente su tutti i modelli della gamma e la più affidabile sul mercato grazie alla mitigazione bidirezionale (in entrata e in uscita) che garantisce la massima sicurezza ai giocatori in caso di attacchi esterni”.

OVH ha deciso poi di affidarsi ai processori Intel Core i7-6700K (GAME-32) e Intel Core i7-7700K (GAME-64). I server GAME-64-OC, poi, vantano il Core i7-7700K in versione overcloccata a 5 GHz, per offrire prestazioni ancora più alte.

A bordo dei server troviamo poi 32 o 64 GB di RAM secondo la versione, e due sistemi RAID, il primo composto da SSD e il secondo da hard drive magnetici. Per i server GAME-32 troviamo un SoftRaid con due SSD da 480 GB, mentre sulle versioni GAME-64 si passa a due NVMe da 450 GB. Tutti i modelli hanno una banda passante da 250 Mbps. Al momento dell’ordine si potrà scegliere tra diverse collocazioni del server in Europa o America del Nord, secondo le proprie necessità.

Contestualmente, OVH comunica l’apertura di un nuovo centro di ricerca e sviluppo presso Croix. Uno spazio di 14.000 metri quadrati che “consentirà di semplificare e snellire i team di lavoro, offrendo le condizioni ideali per accelerare l’innovazione e migliorare il processo di sviluppo delle soluzioni OVH. All’interno operano tecnici e ingegneri in cinque laboratori: hardware – dedicato alle prestazioni dei componenti e dei server assemblati; software – per verificare l’integrazione nel sistema informatico e gli aggiornamenti in tutto il parco server; il laboratorio di raffreddamento – dedicato ai server operativi a temperature estreme; il mini laboratorio di datacenter – per testare le varie soluzioni meccaniche, termiche e strutturali, e il laboratorio di industrializzazione, per lo sviluppo di nuovi prodotti e che saranno aperti a progetti di innovazione condivisa”.