CPU

I Ryzen 3000XT appaiono su Amazon Italia

Amazon Italia a sorpresa sgancia la bomba, ed apre i preordini dei nuovi Ryzen 3000 XT non ancora annunciati da AMD. Le voci su questi nuovi processori riportavano all’attenzione tre modelli nella variante XT, il Ryzen 5 3600XT, il Ryzen 7 3800XT ed il Ryzen 9 3900XT.

Su Amazon tuttavia hanno fatto una breve apparizione esclusivamente il Ryzen 5 3600XT ed il Ryzen 9 3900XT, dato che dopo poco più di un’ora i link all’acquisto e le relative pagine prodotto sono state prontamente rimosse. Manca all’appello quindi il Ryzen 7 3800XT che dovrebbe completare il triangolo, e che probabilmente verrà svelato ufficialmente il 16 giugno. Da quanto è emerso su Amazon infatti, le nuove CPU sarebbero sotto NDA fino a quella data, in concomitanza dell’arrivo delle nuove schede madre AMD equipaggiate con chipset B550.

Entrando nel merito dei nuovi processori, dalla pagina prodotto di Amazon nel caso del Ryzen 9 3900XT si nota l’assenza di un dissipatore incluso in confezione, che appare piuttosto strano tenendo conto che il prezzo risulta maggiore del suo predecessore a differenza dei rumor degli ultimi giorni, che suggerivano un prezzo pari a quello precedentemente fissato per il Ryzen 9 3900X il quale però includeva un dissipatore Wraith Prism con illuminazione RGB. Il Ryzen 5 3600XT continua ad includere un dissipatore Wraith Spire.

Per quanto riguarda la scheda tecnica invece, sulle pagine è apparso ben poco, e la novità più rilevante riguarda le velocità di clock. Rispetto ai Ryzen 9 3900X e Ryzen 5 3600X, i nuovi modelli ottengono entrambi un clock massimo superiore di 100MHz, per il resto non viene riportato nulla di differente: la configurazione dei core rimane la stessa,  con 12 core e 24 thread per il Ryzen 9 3900XT e 6 core e 12 thread per il Ryzen 5 3600XT, anche la cache rimane invariata, ed allo stesso modo il TDP che nonostante l’aumento delle frequenze rimane rispettivamente di 105W e 95W.

Non rimane che discutere i prezzi, leggermente superiori a quelli fissati per i modelli precedenti, pari a 569,69 euro per il Ryzen 9 3900XT e 284,84 euro per il Ryzen 5 3600XT. Tuttavia non ci sono ancora informazioni ufficiali da parte di AMD, ragione per cui tali prezzi sono da prendere assolutamente con le dovute cautele e potrebbero essere semplicemente prezzi orientativi in mancanza di listini ufficiali. Tra l’altro tali prezzi risulterebbero discretamente superiori rispetto al listino fissato in origine per le versioni non XT, ed è possibile quindi che come vociferato negli ultimi giorni rimangano invece pari alle versioni X delle CPU in corrispondenza di un taglio di prezzo di queste ultime per ottenere un vantaggio competitivo sui nuovi Intel di decima generazione.

Appare ormai quasi una certezza il fatto che le versioni XT dei processori Ryzen esistano, e sono pronte per un lancio durante l’estate. A giudicare da quanto si è potuto vedere inoltre, sembrerebbe che la differenza sia solo nel clock aumentato di 100MHz, tuttavia AMD non è nuova a sorprese. È possibile che la società abbia sfruttato un processo produttivo più affinato in grado di offrire miglioramenti al chip netti non solo dal punto di vista delle frequenze.

A questo punto non rimane che attendere un’eventuale presentazione e capire nella sostanza AMD cosa abbia riservato ai propri appassionati (e non solo) con i nuovi Ryzen XT.

Se cerchi un processore ad altissime prestazioni, adatto sia al gioco che alla produttività, il Ryzen 9 3900X con i suoi 12 core e 24 thread è la scelta ideale, lo trovi su Amazon qui.