Memorie

Il Coronavirus spaventa ancora l’industria tech cinese

Il Coronavirus continua la sua cavalcata anche se pare in modo più attenuato, almeno secondo gli ultimi aggiornamenti. Siamo ancora qui a parlare di Coronavirus in quanto oggi vi presenteremo un resoconto (stilato da TrendForce) degli effetti e dei possibili effetti del Coronavirus sulla produzione di materiale tech, che come tutti sappiamo avviene principalmente in Cina.

Semiconduttori

Le fonderie di conduttori dispongono di un buon livello di automazione ma i pochi lavoratori che lavorano in questi stabilimenti vengono dalle campagne quindi anche le restrizioni sugli spostamenti rischiano di azzoppare le grandi fonderie di semiconduttori. In questo caso la situazione è abbastanza incerta per quanto riguarda questo settore.

semiconduttori

Memorie

Grosse aziende che producono DRAM o NAND Flash hanno stabilimenti situati in Cina come Samsung, Xi’an, YMTC, CXMT. In questo caso però l’industria delle memorie è altamente automatizzata quindi la produzione può continuare anche in caso di carenza di forza lavoro.

Inoltre tutte le fabbriche di semiconduttori e memorie in Cina detengono una speciale licenza che gli permette di continuare a spedire anche in casi di quarantena o simili.

memoria DRAM

Telecomunicazioni

Wuhan oltre ad essere l’epicentro di Coronavirus è anche uno dei maggiori poli di produzione delle fibre ottiche, nella regione di Wuhan vengono prodotte il 25% di tutte le fibre ottiche in circolazione. Le richieste per apparati 5G è altissima e anche il fatto che molti di questi stabilimenti siano nella zona in quarantena impedisce al lavoro di proseguire regolarmente. Si prevedono quindi ritardi nello sviluppo di sistemi 5G anche a causa di questa epidemia.

Photo credit - depositphotos.com
fibra

Dispositivi Indossabili

la maggioranza delle produzioni di smartwatch o di wearable avviene in Cina. In questo settore dove è richiesta più forza lavoro i problemi si stanno facendo sentire anche se il periodo di picco massimo di lavoro per le aziende del settore è il secondo quadrimestre dell’anno, per quel periodo tutti sono fiduciosi che l’emergenza possa rientrare e si torni normalmente al lavoro.

Photo credit - depositphotos.com
wearable_2

Console

Il settore delle console sarà molto influenzato da questa epidemia dal momento che nelle fabbriche è richiesta molta (relativamente) manodopera. Potremmo accorgercene poco perchè Xbox e Playstation hanno annunciato di rilasciare le console next-gen a breve e questo funge da dissuasore per molti nell’acquisto di una console che presto sarà old-gen. In teoria avvicinandosi alla data di lancio delle nuove console le situazioni si dovrebbero normalizzare.

Xbox One PS4 PlayStation 4 Pro

Questi sono solo alcuni dei settore colpiti dall’emergenza Coronavirus, se siete interessati ad un report integrale lo trovate a questo link.

Come sarà influenzata nelle prossime settimane l’industria tech secondo voi? Pensate che tutto si risolverà in poche settimane o che le cosa potrebbe prolungarsi fino ai prossimi mesi?