Software

Il significato di Free Software

Pagina 2: Il significato di Free Software




Free Software

Il Software Libero, in inglese Free Software è
quello rilasciato sotto una licenza che permette le seguente libertà:

  • Libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo
    (libertà 0).
  • Libertà di studiare come funziona il programma e adattarlo
    alle proprie necessità (libertà 1). L’accesso al
    codice sorgente ne è un prerequisito.
  • Libertà di ridistribuire copie in modo da aiutare il prossimo
    (libertà 2).
  • Libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente
    i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga
    beneficio (libertà 3). L’accesso al codice sorgente ne
    è un prerequisito.

(fonte: Free Software Foundation)

Richard Stallman

Richard Stallman, ideatore del termine Free Software, fondatore della
Free Software Foundation e del progetto GNU.

Esempi di licenze libere sono la
GNU GPL, la
GNU LGPL, ma
anche le licenze di tipo
BSD.
In particolare le prime due si distinguono dalle altre in quanto sono
di tipo copyleft, ovvero impongono che programmi
derivati da codice sotto tali licenze vengano rilasciati sotto la
stessa licenza, contrariamente ad esempio alle licenze di tipo
BSD che sostanzialmente permettono qualsiasi uso, purché
sia mantenuta la corretta attribuzione.

Una licenza può avere un copyleft più
o meno forte: ad esempio nella GPL questa condizione si applica
ad ogni lavoro che contenga parte di codice sotto quella licenza,
mentre nella LGPL tale condizione si applica sulle versioni
derivate, ma non su programmi che includono semplicemente blocchi
di codice senza modificarli (come avviene tipicamente per le librerie).
In ogni caso nessuna condizione viene imposta su lavori effettuati
con programmi sotto tale licenza, come testi scritti con emacs
o programmi compilati con gcc (a parte questioni sulle librerie usate),
né su programmi distribuiti sullo stesso supporto.

Per fare un esempio con GPL: siete liberi di acquisire, modificare e anche vendere un programma originariamente distribuito con la licenza GPL. Avete però l’obbligo di mantenere la stessa licenza e non potrete cancellare dal codice tutti i riferimenti agli autori che hanno partecipato al progetto. Infine dovrete consegnare al cliente anche il codice sorgente dell’applicazione venduta!