Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Software

Le migliori scorciatoie da tastiera in Windows 10

Douglas Engelbart inventò il mouse nel 1964, e da allora questo dispositivo è diventato un compagno quotidiano per tutti noi. Anzi, è diventato un elemento necessario, al punto che pochi di noi – forse nessuno – sarebbe capace di usare un computer senza il “topolino”. Eppure farne a meno ogni tanto può farci diventare più veloci ed efficienti. Si risparmia solo qualche secondo, certo, ma in un anno intero questa piccolezza si può tradurre in decine di ore di lavoro risparmiate.

L’idea è quella di staccare il meno possibile le mani dalla tastiera, ma per riuscirci bisogna conoscere le scorciatoie. Non è necessario padroneggiarle tutte, anche perché sono moltissime, ma è auspicabile conoscerne almeno alcune. A cominciare da quelle elencate di seguito.

Ctrl+C/V/X Un classico intramontabile, per togliere o copiare del testo da una parte e metterlo dall’altra.  Non si può davvero vivere senza, qualsiasi cosa facciate con il computer (a parte forse i videogiochi).
Ctrl+A: Seleziona tutto Si può usare in Esplora Risorse per selezionare tutti i file e le cartelle all’interno della cartella selezionata. In Word per selezionare tutto il contenuto del documento, nel browser e così via. Si combina alla grande con Ctrl+C/X.
Ctrl+N: Nuovo. Apre un nuovo documento vuoto (Office, Photoshop, etc.) o una nuova finestra del programma in uso. Apre un nuovo documento vuoto (Office, Photoshop, etc.) o una nuova finestra del programma in uso.
Ctrl+Z: annulla. Fatto un errore? Nessun problema, con questa combinazione si torna indietro, un passo alla volta fino all’inizio (del lavoro, non dell’universo).

Scorciatoie con il tasto Windows

Tutte le tastiere hanno un pulsante con il logo di Windows, a parte ovviamente quelle dei Mac. Eppure molti non lo usano mai, il che rappresenta un piccolo dramma. Già perché le scorciatoie con questo tasto sono particolarmente utili e potenti. Premendo il tasto Windows da solo, naturalmente, si visualizza il menù start e si può iniziare a scrivere una ricerca.

Win+TAB Apre una schermata a scorrimento dove vediamo tutte le applicazioni aperte, e finestre singole per le app con più istanze; se avete tre documenti word aperti, avrete tre finestre. E c’è spazio anche per i file recenti, anche se il programma relativo non è aperto in quel momento. Ricorda senz’altro la funzione Exposé di MacOS, ed è altrettanto utile. Nella parte alta è anche possibile aggiungere desktop virtuali, una scelta che alcuni trovano utile per tenere organizzato il proprio lavoro
Win+D Troppe finestre aperte vi tolgono il respiro? Bisogno di una pausa? Nessun problema, con questa combinazione tutto viene ridotto a icona e avrete davanti il vostro desktop pulito e pronto all’uso.
Win+Direzione Questo comando forza una finestra a occupare metà o un quarto dello schermo, comodo per vederne più di una allo stesso tempo (consigliabile per chi usa schermi grandi, in particolare i 21:9). Oppure forza la finestra a schermo intero, o ancora la riduce a icona. Tutte azioni che con il mouse richiederebbero più tempo (e fatica).
Win+E Apre una nuova finestra di Esplora Risorse.
Win+I Apre la scherma Impostazioni
Win+L Blocca il computer. Sarà richiesta la password per sbloccarlo.
Win+P Apre la schermata per gestire lo schermo esterno o il proiettore
Win+R Apre la finestra “Esegui”
Win+X Apre i collegamenti rapidi (il menu avvio degli smanettoni)
Alt+Tab Simile a Win+Tab, ma visualizza solo i programmi aperti e permette di passare da uno all’altro premendo nuovamente.
Win+Spazio Cambia il layout della tastiera, se usate più di una lingua.
Win+Q Apre la ricerca con Cortana
Win+K Avvio delle connessioni Wireless per audio e video

E volendo proseguire si potrebbe arrivare a oltre 200 scorciatoie da usare in Windows, anche se personalmente non conosco nessuno che le usi tutte. Ma ve ne basteranno poche per tenere le mani sulla tastiera e lavorare meglio.

Purtroppo, a differenza di ciò che accadeva alcuni anni fa, oggi come oggi è praticamente impossibile usare un computer totalmente senza mouse. A meno di situazioni molto specifiche, insomma, non ci si può liberare di questa periferica. Chissà se è un bene o male, che ne pensate?