Raffreddamento

Noctua progetta la ventola con cancellazione del rumore

Noctua al Computex ha mostrato moltissimi dissipatori, tra prototipi più o meno vicini a diventare prodotti reali. Il primo è il dissipatore per CPU a L di tipo asimmetrico, basato sul già noto NH-L12. Su questa soluzione alta 66 millimetri si può inserire una ventola da 92 millimetri.

Clicca per ingrandire

Il produttore austriaco ha anche mostrato un dissipatore per CPU "C-Type" per ventole da 140 mm, variante dell'NH-C14 già in commercio, che ha un insieme di alette più compatto e offre il 30% di area di superficie in più. Noctua aveva anche tre prototipi di dissipatori "U-Type" per ventole da 140, 120 e 92 mm e due soluzioni "D-Type".

Clicca per ingrandire

La prima è dotata di sei heatpipe da 7 millimetri, con un nuovo layout che dovrebbe consentire una distribuzione più omogenea tra le alette di dissipazione del radiatore, la seconda con un secondo layer di heatpipe che mira ovviamente a raggiungere lo stesso obiettivo, cioè ad allontanare il calore più rapidamente dalla CPU e a distribuirlo nel modo migliore possibile lungo le alette del radiatore, sfruttandole tutte al massimo.

Clicca per ingrandire

Noctua però non fa solo radiatori, ma anche ventole, ed ecco quindi diverse ventole della serie A, di diverse dimensioni (92×14 mm, 60×25 mm, 40x10mm) per qualsiasi tipo d'uso. Queste soluzioni si distinguono per la presenza di canali che accelerano il flusso dell'aria, aiutando a smaltire più rapidamente il calore.

Clicca per ingrandire

L'azienda ci ha anche mostrato la terza generazione della ventola NF-S12, contraddistinta da piccoli dossi sulle pale capaci di migliorare fino all'otto percento il rapporto flusso dell'aria/rumore rispetto all'NF-S12B.

Clicca per ingrandire

Infine Noctua ci ha mostrato un prototipo di ventola con cancellazione attiva del rumore (Active Noise Cancellation, ANC). Sarà pronta forse tra un anno e mezzo circa e inizialmente potrebbe costare il doppio di una ventola standard.

###old1653###old

Sviluppata in collaborazione con RotoSub, questa ventola sfrutta un sistema che usa le onde sonore per ridurre il rumore attraverso un effetto chiamato cancellazione di fase o "destructive interference". Attraverso questa tecnologia si consente a una ventola di emettere un segnale sonoro che cancella quello originale della ventola, riducendo così emissione di rumore generale.