Tom's Hardware Italia
Software

Nvidia coccola Linux con driver open source migliori

Nvidia ha dato un contributo allo sviluppo di driver open source per le proprie GPU più recenti.

Nvidia ha fatto un altro passo avanti nel migliorare i propri rapporti con Linux, e in particolare ha offerto nuovi contributi allo sviluppo del driver open source Nouveau dedicati alle proprie GPU, ma sviluppati da terzi.

Si dà così seguito all'annuncio dello scorso settembre, quando Andy Ritger di Nvidia annunciò proprio l'imminente arrivo di nuovi e migliori driver open source. La nuova patch per i driver Nouveau in particolare modifica l'architettura del driver stesso affinché sia "compatibile con GPU non PCI e aggiunga una prima compatibilità GK20A", si legge nel testo di annuncio.

Con GK20A s'intende la nuova architettura Kepler dei chip Tegra K1, che grazie a questi nuovi driver si potrà usare su Linux senza necessariamente affidarsi a driver proprietari. O se non altro offre basi migliori per ottenere driver open source di maggiore qualità.

Ancora una volta quindi viene da pensare che il gestaccio di Linus Torvalds diretto a Nvidia, e la successiva reazione del pubblico, abbiano sortito un effetto positivo. Avrà ragione lo storico creatore di Linux quando dice che aggressività e maleducazione sono l'unico strumento che funziona? O forse si tratta solo di un effetto collaterale di Steam OS e Steam Machine, come hanno suggerito alcuni commentatori? Chissà, intanto Torvalds, con un post su Google Plus, ha apprezzato la mossa di Nvidia. È scoppiato l'amore?