Schede Grafiche

NVIDIA si prepara al pensionamento di alcune delle sue GPU più apprezzate

NVIDIA si prepara a mandare in pensione la sua architettura GPU Kepler, introdotta nel lontano 2012, sulla quale si basano molte schede grafiche GeForce 600 e 700 series. Il ramo di driver R470 infatti sarà l’ultimo a supportare l’architettura Kepler di NVIDIA. L’architettura, dopo anni e anni di supporto, è pronta al suo pensionamento.

La notizia non arriva certo in modo inaspettato: NVIDIA è solita terminare il supporto dei driver per le sue architetture più vecchie dopo qualche anno, come aveva fatto nel 2018 per Fermi (sulla quale si basavano le GeForce 400 e 500 series), e come si prepara a fare per l’architettura Kepler. Le schede grafiche GeForce della serie 600 e 700 basate su Kepler andranno quindi in pensione al termine del supporto degli ultimi driver R470.

La roadmap dei driver NVIDIA | Photo: Phoronix

Come riportato da WCCFTech e Phoronix, gli ultimi driver R470 sono etichettati come LTSB (Long-Term Support), e come tali manterranno il supporto per l’architettura Kepler per 3 anni, dopodiché verranno ritirati insieme alle GPU relative.

L’architettura Kepler, introdotta nel 2012, è stata la prima a concentrarsi sull’efficienza energetica, una mossa estremamente vincente. Il suo nome deriva da Johannes Kepler, un matematico tedesco e figura chiave nella rivoluzione scientifica del diciasettesimo secolo. Le prime schede grafiche basate su questa architettura furono le GeForce Serie 600, per poi vedere la commercializzazione della Serie 700 l’anno successivo. La serie Kepler subì un duro colpo quando AMD rispose con le sue GPU Hawaii nel 2013: NVIDIA successivamente tornò in gioco grazie all’architettura Maxwell.

Non tutte le schede grafiche GeForce 700 Series si basano su architettura Kepler, le NVIDIA GeForce GTX 750 e GTX 750 Ti sono basate sull’architettura Maxwell e continueranno a essere supportate, non venendo infatti intaccate dal pensionamento annunciato.

L’azienda nel 2019 aveva annunciato il termine del supporto per le sue GPU Kepler per portatili, affermando che avrebbero ricevuto aggiornamenti di sicurezza critici solo fino ad aprile 2020. Le GPU interessate facevano parte delle serie 600M, 700M, 800M e 900M. Con il pensionamento anche delle GPU desktop basate su quest’architettura, NVIDIA si prepara a dire addio ufficialmente a Kepler.