Schede madre

Paolo Degl’Innocenti (IBM): per le pmi è il m

La crisi, la crisi. Le aziende non investono. Il mercato è fermo. Tutti
aspettano la ripresa.
Sequela di lamentele che da un paio d’anni non si limitano ad echeggiare nei
corridoi delle aziende, ma si sentono durante qualsiasi riuniuone o convention.
Ma secondo Paolo Degl’Innocenti, direttore della divisione Pcd in Ibm South
Region, la situazione non è più così nera come la si dipinge.
E per altro esistono a suo avviso diversi segnali che dovrebbero proprio incoraggiare
una ripresa degli investimenti, soprattutto da parte delle piccole e medie imprese
che oggi rappresentano oltre il 50% dei volumi di Ibm sul mercato italiano.
"In questo momento – dichiara – non ho la sensazione che le piccole
imprese non stiano investendo, anzi, sia perchè non sono in crisi sui
loro bilanci, sia perchè gli investimenti richiesti oggi non sono così
ingenti come qualcuno si ostina a pensare".