Software

PirateBrowser, scaricare torrent alla faccia della censura

The Pirate Bay compie 10 anni, e per celebrare la ricorrenza ha creato il PirateBrowser, un programma per navigare sul web aggirando blocchi e limitazioni di ogni genere. Si tratta sostanzialmente di una versione modificata di Firefox per Windows abbinato al client TOR, il cui scopo è superare i blocchi imposti dagli ISP di molti paesi, tra cui anche l'Italia, e raggiungere così la stessa TPB e altri siti bloccati.

L'inclusione di TOR in ogni caso non fa di PirateBrowser un browser per la navigazione anonima; è progettato per superare la censura, e si limita a fare quello. Gli utenti più esperti tuttavia potranno configurare proxy e VPN per ottenere il massimo dell'anonimato – ricordandosi sempre che la protezione assoluta online è praticamente impossibile.

PirateBrowser

PirateBrowser, naturalmente, si può scaricare via torrent. Si tratta di un file compresso che pesa 30 MB circa, da estrarre sul proprio PC. Al suo interno troverete il browser, che è in versione portatile; vale a dire che lo si può copiare su una chiave USB ed eseguirlo su qualsiasi sistema Windows.

Una volta avviato vediamo attivi la versione personalizzata di Firefox, e il pannello di controllo di Vidalia (TOR), da cui controllare le varie opzioni disponibili. L'indirizzo web di TPB, http://thepiratebay.sx/, è perfettamente raggiungibile. Così come quello di Roja Directa, o KickAssTorrents.

A dire il vero, però, basterebbe installare il client TOR Vidalia per scoprire che gli stessi indirizzi web diventano raggiungibili anche con gli altri browser, che sfruttano le stesse impostazioni proxy. In altre parole, per gli utenti più smaliziati PirateBrowser non si può certo definire una novità, ma lo è senz'altro per i meno esperti: scarichi il pacchetto, fai doppio click, ed ecco il browser pirata che hai sempre voluto.